redattore profile

Eleonora Pergolari

Eleonora Pergolari, avvocato, si è laureata in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Perugia. E’ redattrice della testata giornalistica Edotto e ha esperienza decennale nell’ambito dell’informazione telematica dedicata all’aggiornamento di studi professionali, studi legali e aziende.

Nella Redazione Edotto scrive quotidianamente articoli specialistici di aggiornamento normativo e giurisprudenziale, nelle materie di diritto civile, diritto penale, diritto amministrativo, diritto tributario e diritto del lavoro.


Pensioni: riscatto di laurea non neutralizzabile per passare al sistema misto

I lavoratori non possono scegliere retroattivamente il sistema pensionistico più vantaggioso: lo ha puntualizzato la Consulta nel pronunciarsi sulla normativa in tema di riscatto di laurea e neutralizzazione dei contributi pensionistici. Rilievi di incostituzionalità infondati.


No a agenzie investigative per controllare l'adempimento del lavoratore

L'utilizzo di un'agenzia investigativa per controllare l'adempimento delle prestazioni lavorative è illegittimo: così la Corte di cassazione nell'annullare, con rinvio, la sentenza confermativa di un licenziamento per giusta causa.


Estratto di ruolo impugnabile solo con interesse concreto e attuale

Va dimostrato un interesse concreto e attuale perché l'impugnazione dell'estratto di ruolo possa ritenersi ammissibile: la percezione di una pensione non costituisce un interesse sufficiente per l'impugnazione diretta. Lo ha puntualizzato la Cassazione.


Acciaieria Ilva. CGUE: va sospesa se pericolosa per salute e ambiente

Se vengono individuati pericoli gravi e rilevanti per l’integrità dell’ambiente e della salute umana l’attività dell’acciaieria Ilva deve essere sospesa: valutazione al Tribunale di Milano. Lo ha puntualizzato la Corte di giustizia UE.


Balneari. Consulta: illegittima la proroga delle concessioni della Sicilia

Per la Corte costituzionale sono illegittime le norme della Regione Sicilia sulle proroghe delle concessioni balneari fino al 31 dicembre 2033: violano la direttiva Bolkestein e l'articolo 117 della Costituzione.