Diritto Commerciale

Da Srl a Sas con perdite "salve"

17/05/2005 L'Agenzia delle entrate dirama la risoluzione n. 60, del 16 maggio 2005, affermando che il diritto di utilizzare le perdite pregresse, ad opera di una società di capitali che si trasforma in società personale, permane, dopo la trasformazione, in capo alla società (ora Srl) che potrà scomputarle dal proprio reddito prima di determinare l'importo da assegnare ai soci per trasparenza.
DirittoDiritto Commerciale

Società sciolte, vale Unico 2004

16/05/2005 Si è realizzata, per la liquidazione societaria, un'evidente distonia tra il tradizionale assetto tributario ed il nuovo assetto civilistico che rende incerti i passi delle società che compileranno la dichiarazione del periodo 2004 ante-liquidazione. Le difficoltà compilative riguardano: - l'individuazione della data d'effetto dell'operazione di liquidazione da cui decorrono i termini per la presentazione della dichiarazione del periodo ante-liquidazione: la dichiarazione andrebbe consegnata,...
DirittoDiritto Commerciale

Riforma fallimenti entro luglio

15/05/2005 Il Governo intende concludere l'operazione di riforma del diritto fallimentare entro il mese di luglio e prepara, già da ora, un gruppo di lavoro composto da tecnici del diritto societario, esperti già intervenuti nei precedenti tentativi di riforma e rappresentanti delle associazioni di categoria. Intanto, il 16 maggio 2005 scade il termine per l'invio telematico dei dati contenuti nelle dichiarazioni d'intento ricevute entro il 30 aprile a valere sul 2005. Ci si chiede se il curatore...
DirittoFunzioni giudiziarieDiritto Commerciale

Promossa la competenza nel processo societario

11/05/2005 Con sentenza n. 194 del 10 maggio 2005, la Consulta ha riconosciuto la manifesta infondatezza della questione di legittimità costituzionale sollevata con riguardo all'articolo 25, comma 1, del Dlgs. n. 5 del 17 gennaio 2003, ed in particolare nella parte dell'articolo che attribuisce la competenza dei procedimenti in sede camerale al Tribunale del luogo in cui la società ha sede legale. Il legislatore avrebbe, in pratica, escluso il generale criterio di competenza del luogo dove la società ha...
DirittoDiritto Commerciale

Fusioni Ue con vincolo cogestionale

10/05/2005 L'Assemblea di Strasburgo voterà oggi la direttiva sulle fusioni transfrontaliere delle società di capitali. Il campo di azione è esteso alle società a responsabilità limitata. La proposta rende più agevoli le fusioni cross-border delle società di capitali ostacolate da leggi nazionali frammentate e colma il vuoto normativo in materia di diritto societario. Sulla base delle disposizioni dello Stato nel quale risiede la società che risulta dalla fusione, sono protetti gli interessi dei creditori,...
DirittoDiritto Commerciale

Enti non commerciali, tassazione in sospeso

10/05/2005 Con la circolare n. 22 del 26 aprile 2005, L'Associazione italiana intermediari mobiliari (Assosim) segnala l'assenza di norme per le ritenute sugli utili percepiti dalle associazioni Onlus durante il 2005. Secondo Assosim, nell'attuale situazione di vacatio legis deve ritenersi che la ritenuta di cui all'articolo 4, lettera q) del decreto 344/03 (unico riferimento) non possa trovare applicazione per i dividendi corrisposti nel 2005, poiché la norma si riferiva agli utili corrisposti "nel primo...
Diritto CommercialeDirittoFiscoImposte e Contributi

Un concordato da rimeditare

26/04/2005 Il Dl sviluppo prova la riforma delle procedure concorsuali, prevedendo tre alternative che: consentano il risanamento dell'esposizione debitoria dell'impresa; prevedano un accordo di ristrutturazione dei debiti raggiunto con i creditori che rappresentano almeno il 60% dei crediti; attuino un piano per la ristrutturazione dei debiti o la cessione dell'attività che rappresenta l'oggetto della procedura di concordato.
DirittoFunzioni giudiziarieDiritto Commerciale

Cessione d'azienda tassata

25/04/2005 L'articolo si riferisce all'indicazione nel modello Unico 2005 delle plusvalenze da cessione d'azienda che, realizzate durante il 2004, non hanno potuto godere dell'imposizione sostitutiva del 19% perché abrogata a partire dal 1° gennaio dell'anno scorso.
DirittoDiritto Commerciale