Inps, nuova modalità di domanda di quantificazione del TFR e del TFS

Pubblicato il


Inps, nuova modalità di domanda di quantificazione del TFR e del TFS

L'Inps con il messaggio 12 ottobre 2021, n. 3436, comunica che è disponibile il nuovo servizio per la richiesta di quantificazione del trattamento di fine rapporto e del trattamento di fine servizio per i dipendenti pubblici, diretto sia alla cessione ordinaria che a quella agevolata.

Nell'ambito del  "Progetto TFR e TFS in un click" previsto dal Piano Strategico ICT per il triennio 2020 - 2022, adottato dall'Istituto per migliorare la qualità e l'erogazione dei servizi erogati, rendere più agevoli le richieste, è stata progettata la nuova modalità di domanda per la quantificazione del TFR/TFS con l'obiettivo di richiedere ai cittadini solo  informazioni che non siano in possesso dell'Inps e di rendere più fluido il servizio velocizzando i tempi di risposta in fase istruttoria.

La modalità di interazione tra l’Istituto e l'utenza è rappresentata da seguenti aspetti:

  • l'utente chiede la prestazione on-line fornendo solo i dati minimali;
  • il cittadino conosce ed è consapevole dei dati che lo riguardano e che sono in possesso dell'Istituto;
  • il cittadino ha un riscontro immediato sulla prestazione richiesta grazie all'automatizzazione dei controlli e l'acquisizione dei dati provenienti da fonti certe.
  • il sistema, analizzati o dati, può accogliere la domanda in modo automatico.

Il nuovo servizio per la presentazione delle domande è disponibile sul sito istituzionale dell'Inps utilizzando le credenziali di autenticazione necessarie per l’accesso ai servizi on line  (SPID, CIE e CNS) ai seguenti indirizzi:

  • “Prestazioni e servizi” > “Servizi” > “Gestione Dipendenti Pubblici: servizi online TFR”;
  • “Prestazioni e servizi” > “Servizi” > “Gestione Dipendenti Pubblici: servizi online TFS”.

La richiesta potrà essere presentata anche in modalità "multicanale" attraverso dispositivi mobili (tablet, smartphone).

Allegati