redattore profile

Daniele Bonaddio

Daniele Bonaddio,

Laureatosi nel 2011 presso l'Università "Magna Graecia" di Catanzaro in Economia Aziendale, svolge ormai da diversi anni la professione di redattore presso numerose testate giornalistiche online e cartacee, occupandosi di temi riguardanti il diritto del lavoro e della previdenza sociale.

È attualmente iscritto all’Albo dei Giornalisti della Calabria – Elenco Pubblicisti; è inoltre praticante Consulente del Lavoro ed effettua consulenze sia a privati che a studi professionali.

Nella Redazione Edotto, elabora quotidianamente articoli specialistici per la sezione “Edicola” in ambito di lavoro e previdenza. Redige altresì e-book ad uso degli operatori del settore.


ETS Fondo Sviluppo e Coesione, finanziamenti per 80 milioni di euro

Pubblicato l'Avviso pubblico per l'erogazione di finanziamenti pari a 80 milioni di euro in favore degli Enti del terzo settore impegnate nell'emergenza Covid-19 nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Campania, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia, Lombardia e Veneto.


Fermo pesca, come fare istanza di indennità onnicomprensiva

Per sospensione del lavoro derivante da misure di arresto temporaneo non obbligatorio, ai lavoratori dipendenti da imprese adibite alla pesca marittima, compresi i soci lavoratori delle coop di piccola pesca, concessa, per l’anno 2021, un’indennità giornaliera.


Incarichi conferiti ai pensionati, termine prorogato

Differiti, fino al 31 marzo 2022, i termini relativi alla disciplina transitoria, per fare fronte all’emergenza da COVID-19, in materia di conferimento di incarichi di lavoro autonomo ai pensionati, anche di collaborazione coordinata e continuativa.


Dipendenti delle fondazioni lirico-sinfoniche, estesa la tutela INAIL

Esteso, a decorrere dal 25 luglio 2021, l'obbligo dell’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali, anche al personale orchestrale delle fondazioni lirico-sinfoniche.


Regime impatriati, ammesso per permanenza all’estero di almeno due anni

Lo sconto sull’imponibile può essere applicato in presenza dei requisiti e dei presupposti previsti dall’agevolazione, come il trasferimento nel territorio dello Stato dopo almeno due anni di permanenza all’estero.