Azionariato Modalità e criteri

Pubblicato il


Azionariato Modalità e criteri

Con Decreto Interministeriale (Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali di concerto con Ministero dell’Economia e delle Finanze) del 20 giugno 2016 sono stati stabiliti le modalità ed i criteri di utilizzo del Fondo finalizzato a incentivare la partecipazione dei lavoratori al capitale ed agli utili delle imprese e per la diffusione dei piani di azionariato rivolti ai lavoratori dipendenti.

Il Fondo sostiene le iniziative avviate dalle imprese che, nel rispetto delle disposizioni del codice civile, assegnano ai lavoratori azioni a titolo gratuito ovvero le offrono in sottoscrizione a condizioni vantaggiose rispetto alla quotazione di mercato.

Possono accedere al beneficio a carico del Fondo, le società per azioni italiane o di altri paesi dell’Unione europea che stabiliscono, ai sensi dell’articolo 2508 c.c., una o più sedi secondarie nel territorio dello Stato italiano.

Chiarisce il D.I. che le imprese che intendono accedere al beneficio devono possedere un DURC in regola al momento dell’erogazione del finanziamento.

Il beneficio trova applicazione limitatamente alle azioni assegnate ai lavoratori dipendenti con qualifica di operaio, impiegato e quadro, assunti a tempo indeterminato.