INPGI, bonus Covid-19 per il mese di maggio

Pubblicato il



INPGI, bonus Covid-19 per il mese di maggio

L’INPGI, eroga il bonus COVID-19 per il mese di maggio che, si rammenta, è innalzato a 1.000 euro e viene esteso anche a coloro i quali hanno chiuso la partita IVA entro il 31 maggio 2020.

Il Bonus sarà automaticamente erogato a coloro che hanno già usufruito dell’analoga indennità riferita al mese di aprile 2020 mentre dovranno presentare apposita richiesta - entro il 14 settembre 2020 - coloro che non lo hanno chiesto nei mesi precedenti e coloro che hanno cessato l’attività entro il 31 maggio 2020.

Con comunicato del 15 agosto 2020, l’Istituto ricorda che possono richiedere l’erogazione coloro che:

  • sono iscritti, anche in via non esclusiva, alla Gestione Separata nel 2019 o nel 2020 fino al 23 febbraio;
  • hanno conseguito, nell’anno 2018, un reddito professionale non superiore a 35.000 euro o, in alternativa, un reddito professionale compreso tra 35.000 euro e 50.000 euro avendo percepito, nel trimestre gennaiomarzo 2020 compensi inferiori di almeno il 33% rispetto ai compensi percepiti nel trimestre gennaio-marzo 2019, ovvero hanno cessato la partita IVA nel periodo compreso tra il 23 febbraio 2020 e il 31 maggio 2020. In caso di iscrizione intervenuta nel corso dell’anno 2019 o entro il 23 febbraio 2020, hanno conseguito redditi professionali non superiori ai predetti importi previsti per il 2018;
  • non hanno presentato analoga istanza ad altro ente gestore di forme di previdenza obbligatorie;
  • non hanno già beneficiato delle indennità previste dagli artt. 19, 20, 21, 22 (CIGS Covid) 27, 28 (Bonus autonomi iscritti alla GS INPS) 29 (lavoratori stagionali del turismo) 30 (lavoratori agricoli) 38 (lavoratori dello spettacolo) e 96 (collaboratori sportivi) del decreto legge 17 marzo 2020, n. 18 e dagli articoli 84, 85 e 98 del decreto legge 19 maggio 2020, n. 34 e di non aver usufruito né del reddito di cittadinanza, né del reddito di emergenza, né delle prestazioni previste dall’art. 2 del decreto del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministero dell’economia e delle finanze, del 30 aprile 2020.

Possono, inoltre, richiedere il bonus anche coloro che, in possesso dei predetti requisiti, hanno in corso un rapporto di lavoro subordinato, purché a tempo determinato, oppure siano titolari di un trattamento di pensione ai superstiti;

Le istanze potranno essere inviate solo a mezzo mail utilizzando un apposito modulo che sarà pubblicato nel sito web dell’Ente che dovrà essere compilato esclusivamente in modalità elettronica ed inviato a mezzo mail avvalendosi della funzione di spedizione automatica presente nello stesso sito, unitamente alla copia fronte/retro di un documento di identità.

Allegati Anche in
  • edotto.com - Edicola del 16 luglio 2020 - CIGD Emergenza Covid-19. Regione competente per le prime 9 - G. Lupoi