Formazione finanziata, 18 milioni da FonARCom per le imprese

Pubblicato il



Formazione finanziata, 18 milioni da FonARCom per le imprese

In attesa della pubblicazione del testo integrale del nuovo Avviso Generalista 2022, FonARCom ha reso disponibili, sul proprio sito istituzionale, le slide di sintesi contenenti i principali punti di interesse e i requisiti per la presentazione dell’Avviso 01/2022.

FonARCom

FonARCom è dal 2005 il Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale che finanzia la formazione continua per i lavoratori delle imprese italiane realizzando piani formativi a vantaggio dello sviluppo aziendale e delle risorse umane utilizzando il versamento INPS dello 0,30% delle retribuzioni soggette all’obbligo contributivo.

Non avendo scopo di lucro, tutte le risorse sono utilizzate da FonARCom per sovvenzionare:

  • Attività di formazione continua a vantaggio degli aderenti (attraverso gli strumenti di finanziamento);
  • Azioni di sistema funzionali alla gestione del Fondo (azioni sperimentali, di ricerca…);
  • Attività di sensibilizzazione e promozione della formazione continua;
  • Attività inerenti la propria gestione interna.

Modalità di adesione e destinatari

L’adesione a FonARCom è gratuita in quanto, come detto, viene utilizzato il versamento INPS dello 0,30% delle retribuzioni soggette all’obbligo contributivo per l’aggiornamento delle competenze del personale.

Viceversa, se l’azienda non aderisce a un Fondo Interprofessionale per la Formazione Continua, le risorse vengono incamerate dal sistema pubblico e l’impresa non può più intervenire sulla loro gestione.

Per l’adesione a FonARCom l’azienda utilizza il Modello di Denuncia Aziendale del flusso Uniemens Aggregato dell’INPS, all’interno dell’elemento “FondoInterprof”, attivando l’opzione “Adesione” con la seguente procedura:

  1. Selezione del codice REVO (per i dipendenti) e del codice REDI (per i dirigenti) per la revoca dell’adesione ad altri Fondi (si consiglia di eseguire questa procedura anche in caso di assenza di un’adesione pregressa).
  2. Selezione contestuale del codice FARC e del numero di dipendenti a tempo determinato e indeterminato.
  3. Selezione contestuale del codice FARC e del numero di dipendenti e anche, se presenti, dei dirigenti.
  4. Nel caso di aziende agricole, occorre utilizzare il Modello di Denuncia Contributiva UNIEMENS Posagri indicando per esteso il nome “FONARCOM” (dal 1° maggio 2020 la procedura di invio dei dati retributivi e contributivi degli operai agricoli, mediante DMAG, è stata sostituita dalla trasmissione mensile tramite flusso UNIEMENS PosAgri).

Le categorie dei destinatari sono:

  • lavoratori dipendenti per i quali è versato il contributo di cui all’art. 25 della legge n. 845/1978;
  • dipendenti del settore privato con qualunque tipologia di contratto;
  • dipendenti a tempo determinato della Pubblica Amministrazione;
  • soci lavoratori di cooperativa;
  • personale artistico, teatrale e cinematografico con rapporto di lavoro subordinato;
  • apprendisti;
  • lavoratori stagionali, anche nel periodo in cui non prestano servizio in azienda;
  • lavoratori in CIG;
  • destinatari di trattamenti di integrazione salariale in costanza di rapporto di lavoro.

Sono esclusi i lavoratori con contratto Co.co.co, i dirigenti, gli amministratori e titolari di aziende beneficiarie, i collaboratori con partita IVA, gli stagisti, i tirocinanti, i collaboratori occasionali, nonché i dipendenti degli Enti di Formazione/Università Soggetti Proponenti, Soggetti Delegati e/o Soggetti Partner dell’Avviso in oggetto.

Nuovo Avviso Generalista 2022

Stanziamento

Per il Nuovo Avviso Generalista 2022 sono stati stanziati diciotto milioni di euro, disponibili in tre finestre da sei milioni ciascuna.

Di seguito, le tempistiche stabilite per la prima finestra (le altre due saranno pubblicate sul sito almeno 60 giorni prima della data di presentazione al Fondo):

  • 24 giugno 2022: apertura della piattaforma Farc per la compilazione;
  • 27 luglio 2022: scadenza del termine per la presentazione del piano formativo a parere Parti
  • 12 settembre 2022: scadenza del termine per la presentazione del piano formativo al Fondo.

Il contributo del Fondo per ogni piano formativo va da un minimo di 5.000 ad un massimo di 150.000 euro, mentre il contributo massimo per i soggetti proponenti è pari a 450.000 euro.

Soggetti proponenti e attuatori

Sono soggetti proponenti e attuatori:

  • Le aziende;
  • Gli enti di formazione;
  • Le università;
  • Gli ATS.

Gli Enti di Formazione e le Università devono essere accreditati in qualità di “referenti attivi” all’Albo Referenti FonARCom alla data di pubblicazione della finestra.

Soggetti beneficiari

Beneficiarie, limitatamente ad un solo piano formativo per finestra, sono le aziende aderenti a FonARCom sin dal loro inserimento nel Piano; non sono ammesse aziende che aderiscono ad un Conto Formazione o ad un Sistema di imprese che non abbiano revocato tale adesione almeno tre mesi prima della pubblicazione in gazzetta dell’apertura della finestra.

Le risorse sono assegnate in funzione della dimensione dell’azienda, secondo i seguenti valori massimi:

  • microimpresa: 6.000 euro;
  • piccola impresa: 10.000 euro;
  • media impresa: 15.000 euro;
  • grande impresa: 20.000 euro

Le tematiche formative e le modalità di erogazione dei corsi

I Piani, della durata massima di dodici mesi e articolati tra un minimo di quattro ed un massimo di ottanta ore (di cui due per la sicurezza sul lavoro), devono riguardare la sicurezza e la prevenzione nei luoghi di lavoro, l’adeguamento delle competenze professionali dei lavoratori, e l’internazionalizzazione delle imprese.

I Corsi si svolgono in aula frontale o in modalità remota sincrona (in tal caso è richiesta almeno la partecipazioni di sei persone), in Fad asincrona o in aula frontale o in modalità remota asincrona (in tal caso è richiesta almeno la partecipazioni di quattro persone).