Fondo di solidarietà del credito, istruzioni per il pagamento diretto

Pubblicato il



Fondo di solidarietà del credito, istruzioni per il pagamento diretto

Con il messaggio n. 376 del 28 gennaio 2021, l’INPS ha fornito le istruzioni operative e contabili per il pagamento diretto dell’assegno ordinario del Fondo di solidarietà per il sostegno del reddito dell'occupazione e della riconversione e riqualificazione professionale del personale addetto al servizio della riscossione dei tributi erariali, Fondo di solidarietà bilaterale degli ormeggiatori e barcaioli dei porti italiani.

Fondo di solidarietà del credito, modalità d’invio della domanda

Le aziende rientranti nel campo di applicazione dei Fondi su menzionati, interessate da processi di sospensione ovvero di riduzione dell’attività lavorativa in relazione alle causali previste in materia di CIGO o CIGS, una volta inoltrata la domanda all’INPS, al fine di consentire l’istruttoria e il pagamento della prestazione direttamente in favore del lavoratore, devono inoltre trasmettere, per ciascun lavoratore interessato, il modello “SR41”.

Tale modello deve essere compilato nella versione semplificata (allegato al messaggio INPS n. 1508/2020), collegandosi al sito dell’INPS al seguente percorso:

  • “Prestazioni e servizi” > “Servizi” > “Servizi per le aziende e consulenti” > “CIG e Fondi di Solidarietà” > “Invio richieste pag. dir SR41”.

Fondo di solidarietà del credito, concessione del pagamento

La concessione dell’intervento è disposta dal Comitato amministratore del Fondo con conforme deliberazione, assunta a maggioranza dei presenti. Una volta deliberato il provvedimento di concessione da parte del Comitato amministratore del Fondo, lo stesso verrà comunicato tramite PEI alla Struttura territoriale competente ai fini del rilascio della relativa autorizzazione di pagamento, che è presupposto per la corresponsione del trattamento economico ai lavoratori interessati.

Nell’autorizzazione di pagamento, rilasciata dalla Struttura territoriale competente sulla base della conforme deliberazione del Comitato, sarà indicato:

  • il periodo;
  • le ore;
  • il numero dei lavoratori;
  • l’importo autorizzato, comprensivo di contribuzione correlata.

La Struttura territoriale dovrà altresì provvedere alla notifica della deliberazione medesima all’azienda istante. L’invio del modello “SR41” potrà essere effettuato successivamente al provvedimento di concessione e al rilascio dell’autorizzazione da parte della Struttura.

Fondo di solidarietà del credito, rilascio dell’autorizzazione

Il pagamento della prestazione ai lavoratori è subordinato al rilascio dell’autorizzazione e nei limiti della stessa. Quanto alla gestione dell’erogazione della prestazione, l’INPS fa sapere che è gestita per il tramite della procedura Sistema Unico per le prestazioni a sostegno del reddito.

I Fondi in commento provvedono, inoltre, al versamento alla competente Gestione assicurativa obbligatoria dei lavoratori interessati della contribuzione correlata per i periodi di erogazione dell’assegno ordinario.

Fondo di solidarietà del credito, contributo addizionale

Infine, è a carico del datore di lavoro un contributo addizionale pari all’1,5% calcolato sulle retribuzioni imponibili ai fini previdenziali perse dai lavoratori interessati alla prestazione. Le richieste e il pagamento del contributo addizionale dovuto sono effettuati con modalità operative analoghe a quelle previste per la gestione del contributo addizionale di finanziamento della cassa integrazione guadagni.

Allegati