Dalle Entrate due rinvii: comunicazione opzione per Superbonus e scontrini telematici

Pubblicato il



Dalle Entrate due rinvii: comunicazione opzione per Superbonus e scontrini telematici

Arrivano all'ultimo minuto due proroghe riguardanti adempimenti fiscali: si tratta della comunicazione delle opzioni per sconto in fattura o cessione in materia di Superbonus e dell’utilizzo del nuovo tracciato telematico per l’invio dei corrispettivi giornalieri.

Superbonus. Comunicazione delle opzioni al 15 aprile

Con un provvedimento giunto sul filo di lana, in materia di Superbonus, l’Agenzia delle Entrate ha prorogato il termine per l’invio della comunicazione riguardante la cessione del credito o lo sconto in fattura relativa alle spese effettuate nel 2020.

Il provvedimento del 30 marzo 2021, prot. 83933, fa slittare al 15 aprile 2021 il precedente termine del 31 marzo. Entro lo stesso termine dovranno essere inviate eventuali richieste di annullamento o comunicazioni sostitutive di comunicazioni inviate dal 1° al 15 aprile 2021, relativamente alle spese sostenute nel 2020.

L’opzione per lo sconto in fattura o per la cessione del credito è stata prevista dall’articolo 121, DL n. 34/2020 (Decreto Rilancio).

Il differimento, spiega il provvedimento, si è reso necessario, vista la proroga al 10 maggio del termine per la predisposizione della dichiarazione dei redditi precompilata (DL Sostegni), per consentire ai contribuenti e agli intermediari di disporre di un ulteriore periodo di tempo per trasmettere le comunicazioni delle opzioni di cui in argomento.

Dunque, la comunicazione, relativa alle spese sostenute nel 2020, dovrà essere inviata utilizzando l’apposita applicazione web o i canali telematici dell’Agenzia entro giovedì 15 aprile.

Corrispettivi giornalieri. Nuovo tracciato dal 1° ottobre

Passa dal 1° aprile al 1° ottobre 2021 la data iniziale per l’utilizzo esclusivo del nuovo tracciato telematico dei dati dei corrispettivi giornalieri.

Con provvedimento prot. 83884 del 30 marzo 2021, l’Agenzia delle Entrate sposta nuovamente il periodo di adeguamento dei registratori telematici.

Anche in questo caso, si è dovuto tener conto del protrarsi della pandemia da Covid-19 nonché della proroga disposta dal DL Sostegni per la messa a disposizione ai contribuenti delle bozze dei registri Iva, delle comunicazioni di liquidazioni periodiche e della dichiarazione Iva.

Pertanto, dal 1° ottobre 2021 si dovrà utilizzare il nuovo tracciato telematico dei dati dei corrispettivi giornalieri “Tipi dati per i corrispettivi – versione 7.0 - giugno 2020”; la data più lunga vale anche per l’adeguamento dei registratori telematici.

Adeguati al 30 settembre 2021 anche i termini entro i quali i produttori possono dichiarare la conformità alle specifiche tecniche di un modello già approvato dall’Agenzia delle Entrate.

Allegati