Bonus sponsorizzazioni sportive: al via la piattaforma per il 2021

Pubblicato il



Bonus sponsorizzazioni sportive: al via la piattaforma per il 2021

Il Dipartimento per lo Sport presso il Consiglio dei Ministri informa che è attiva, dal 5 aprile scorso, la piattaforma informatica per la presentazione delle domande relative al credito d’imposta riconosciuto in caso di investimenti in campagne pubblicitarie e sponsorizzazioni sportive effettuati nel 2021 (Bonus sponsorizzazioni). Si ricorda, infatti, che il Decreto Sostegni-bis ha disposto la proroga dell’agevolazione a tutto il 2021; inoltre, il Sostegni-ter lo ha reso applicabile anche nel 2022.

Per quanto riguarda l’annualità 2021, gli aventi diritto possono presentare le istanze fino al termine del 5 giugno 2022. Invece, per il primo trimestre 2022, la relativa procedura di richiesta verrà avviata al termine di quella prevista per il 2021.

Disponibile anche una guida operativa che accompagna l’utente nella procedura di compilazione.

Ancora, dal Dipartimento per lo Sport viene comunicato che è consultabile il terzo elenco dei 175 nuovi beneficiari che potranno utilizzare il bonus per gli investimenti realizzati nel 2020. Si può fruire dell’importo soltanto in compensazione utilizzando il modello F24. Ma non tutto termina qui: coloro che non sono rientrati nell’ottenimento del bonus possono sperare in un prossimo quarto elenco di beneficiari.

Bonus sponsorizzazioni sportive

Il Bonus sponsorizzazioni sportive è stato costituito dall’articolo 81, DL n. 104/2020 (Decreto Agosto), e prevede il riconoscimento di un credito d'imposta a favore di soggetti che eseguono investimenti in campagne pubblicitarie, incluse le sponsorizzazioni, nei confronti delle leghe, delle associazioni e delle società sportive. Il bonus è pari al 50% degli investimenti effettuati a decorrere dal 1° luglio 2020 e fino al 31 dicembre 2020, nel limite di spesa di 90 milioni di euro per il 2020. Le disposizioni attuative sono state emesse a mezzo di DPCM n. 196 del 30 dicembre 2020, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 17 novembre 2021.

Beneficiari sono imprese, ai lavoratori autonomi e agli enti non commerciali che effettuano investimenti in campagne pubblicitarie, incluse le sponsorizzazioni, nei confronti di leghe che organizzano campionati nazionali a squadre nell’ambito delle discipline olimpiche e paralimpiche. A questi vanno aggiunti gli investimenti verso società sportive professionistiche e società ed associazioni sportive dilettantistiche iscritte al registro CONI operanti in discipline ammesse ai Giochi olimpici e paralimpici e che svolgono attività sportiva giovanile.

Bonus sponsorizzazioni sportive: codice tributo

L’Agenzia delle Entrate, per rendere operativo il credito d’imposta in parola, ha istituito, con risoluzione n. 69 del 10 dicembre 2021, il seguente codice tributo:

6954” denominato “CREDITO D’IMPOSTA SPONSORIZZAZIONI SPORTIVE – articolo 81 del decreto-legge 14 agosto 2020, n. 104”.

Si precisa che il bonus è utilizzabile esclusivamente in compensazione, presentando il modello F24 attraverso i servizi telematici dell'Agenzia delle Entrate, pena lo scarto dell'operazione di versamento.

L'ammontare del credito di imposta utilizzato in compensazione non può eccedere l'importo riconosciuto dal Dipartimento per lo sport, pena lo scarto.

L’importo del credito d’imposta spettante è anche visibile nella sezione “Cassetto fiscale” dell’area riservata del sito dell’Agenzia delle entrate, al link “Crediti IVA / Agevolazioni utilizzabili”.

Allegati