Tax credit locazioni: F24 ordinario anche per l’ente pubblico

Pubblicato il


Tax credit locazioni: F24 ordinario anche per l’ente pubblico

Il tax credit locazioni a favore per lo più di soggetti privati, può essere compensato dai cessionari solo mediante il modello F24 "ordinario", soggetto a specifiche procedure di controllo preventivo, non essendo consentito l'utilizzo del modello F24 EP.

Il caso

Un ente pubblico, proprietario di immobili di categoria catastale C1 concessi in locazione ed in concessione d'uso per attività commerciale, chiede all’Amministrazione finanziaria se può utilizzare il modello F24 "ordinario" per compensare il credito d’imposta sulle locazioni in qualità di cessionario. Gli affittuari dei locali, beneficiari del bonus botteghe di cui all’articolo 65 del Dl 18/2020, hanno manifestato la volontà di cedere i loro crediti d’imposta all'istante, ai sensi dell'articolo 122 del Dl n. 34/2020.

Il dubbio dell’istante è sorto dal momento che quest’ultimo ha certezza di non poter utilizzare il modello F24 "enti pubblici", in quanto - ad oggi - non sono stati istituiti i relativi codici tributo da utilizzare con il suddetto modello per l'utilizzo in compensazione da parte del cessionario del credito.

Viceversa, con risoluzione del 13 luglio 2020 n. 39/E sono stati istituiti i codici tributo per consentire ai cessionari l'utilizzo in compensazione mediante modello F24 “ordinario” dei crediti d'imposta spettanti sui canoni di locazione.

Pertanto, l’ente pubblico chiede se può effettuare la compensazione, in deroga alla regola generale, inserendo i debiti tributari nel modello F24 "ordinario".

Enti pubblici: compensazione tax credit locazioni con F24 “ordinario”

Nella risposta ad interpello n. 420 del 30 settembre 2020, l’Agenzia – dopo aver ripercorso le disposizioni di cui all’articolo 65 del Decreto Cura Italia, prima, e all’articolo 28 del Decreto Rilancio, poi, che riconoscono un credito d’imposta pari al 60% del canone di locazione, concessione e leasing di immobili ad uso non abitativo ai soggetti esercenti attività d’impresa, arte o professione per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da COVID-19 – ricorda che per l’utilizzo in compensazione dei suddetti crediti d’imposta da parte dei cessionari sono stati istituiti i seguenti codici tributo:

  • "6930" denominato "Botteghe e negozi - Utilizzo in compensazione del credito da parte del cessionario - art.122 del D.L. n. 34 del 2020";

  • "6931" denominato "Canoni di locazione immobili non abitativi e affitto di azienda - utilizzo in compensazione del credito da parte del cessionario - art. 122 del D.L. n. 34 del 2020".

Tali codici, però, possono essere utilizzati solo nel modello F24 “ordinario” e non anche nel modello F24 EP, che, al momento, è utilizzato solo per eseguire il pagamento delle ritenute alla fonte, dell'Irap, dei tributi erariali e comunali, dei contributi previdenziali e dei premi Inail da parte degli enti pubblici. Inoltre, tale modello consente il recupero in "compensazione delle somme rimborsate ai percipienti a seguito di assistenza fiscale, nonché delle eccedenze di versamento di ritenute e imposte sostitutive”.

Tanto premesso, l’Agenzia ritiene che i crediti d’imposta in argomento, istituiti per essere utilizzati per lo più da soggetti privati, possono essere compensati dai cessionari solo mediante il modello F24 "ordinario", soggetto a specifiche procedure di controllo preventivo, non essendo consentito l'utilizzo del modello F24 EP.

Di conseguenza, nel presupposto che i crediti ceduti all'istante dai beneficiari siano effettivamente spettanti, l'Ente pubblico può compensare il tax credit locazioni utilizzando il modello F24 "ordinario".

A ciò, aggiunge l’Agenzia che:

  • le somme da recuperare e i debiti da pagare, vanno esposti fino a che il saldo del modello risulti pari a zero;
  • il modello F24 "a saldo zero" va presentato esclusivamente attraverso i servizi telematici dell’Agenzia;
  • il versamento del dovuto residuo, invece, si effettua attraverso il modello F24 EP.
Allegati Anche in
  • edotto.com – Edicola dell’8 settembre 2020 - Credito locazione botteghe e negozi anche con le concessioni – G. Lupoi