Giustizia: pubblicato il bando per 2700 cancellieri esperti

Pubblicato il



Giustizia: pubblicato il bando per 2700 cancellieri esperti

E’ stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale, 4a Serie Speciale - Concorsi ed Esami n. 96 dell’11 dicembre 2020, il decreto direttoriale del ministero della Giustizia recante il concorso pubblico, per titoli ed esame orale, su base distrettuale, per il reclutamento di 2700 unità di personale non dirigenziale a tempo indeterminato per il profilo di cancelliere esperto.

I profili selezionati saranno inquadrati nell'Area funzionale seconda, fascia economica F3, nei ruoli del personale del ministero della giustizia - Amministrazione giudiziaria, ad eccezione della Regione Valle d'Aosta.

Rafforzamento Uffici giudiziari ex DL Ristori

La procedura concorsuale rappresenta l’ultima tappa del percorso per incrementare gli organici degli uffici giudiziari e rafforzare il personale del sistema Giustizia previsto dal “Decreto-Rilancio”.

Con la pubblicazione del nuovo bando, infatti, prende il via il terzo dei concorsi straordinari previsti dal DL n. 34/2020 dopo le precedenti procedure indette - si rammenta - per il reclutamento di 400 direttori (domande entro il 17 dicembre 2020) a di 150 funzionari giudiziari (domande entro il 27 dicembre 2020).

Termine per presentare le domande, requisiti di partecipazione

Per poter partecipare al concorso – le cui domande di partecipazione dovranno essere presentata via telematica entro, perentoriamente, il 10 gennaio 2021 - è richiesto il possesso di almeno uno dei seguenti titoli: possesso di diploma di istruzione secondaria di secondo grado quinquennale o altro diploma dichiarato equipollente o equivalente dalle competenti autorità, oppure titolo di studio superiore, riconosciuto ai sensi della normativa vigente.

E’ inoltre richiesto il possesso di almeno uno dei seguenti titoli:

  • avere prestato servizio nell’amministrazione giudiziaria per almeno 3 anni, senza demerito;
  • avere svolto le funzioni di magistrato onorario, per almeno un anno, senza essere incorso in sanzioni disciplinari;
  • essere stato iscritto all’albo professionale degli avvocati, per almeno 2 anni consecutivi, senza essere incorso in sanzioni disciplinari;
  • avere svolto, per almeno 5 anni scolastici interi (ivi compresi i periodi di docenza svolti in attività di supplenza annuale), attività di docente di materie giuridiche nella classe di concorso A-46 Scienze giuridico-economiche (ex 19/A) presso scuole secondarie di II grado;
  • avere prestato servizio nelle forze di polizia ad ordinamento civile o militare, nel ruolo degli ispettori, o nei ruoli superiori, per almeno 5 anni.

Nel testo del decreto sono indicati, distretto per distretto, i posti messi a concorso presso i vari Uffici giudiziari del Territorio, compresi gli Uffici giudiziari nazionali e l’Amministrazione centrale.

Ogni candidato potrà presentare domanda per uno solo dei codici di concorso indicati.

Concorso straordinario, modalità semplificate

Da segnalare che le procedure si svolgeranno, come le due precedenti selezioni, secondo modalità semplificate.

E’ prevista, così, una prima valutazione dei titoli e la formazione di apposite graduatorie preliminari, su base distrettuale.

Successivamente, si procederà con l’espletamento di una prova orale per i candidati ammessi (prova indicativamente programmata a partire dal 21 febbraio 2021).

Allegati