Nel bilancio 2020, la contabilizzazione dello stralcio Irap

Pubblicato il


Nel bilancio 2020, la contabilizzazione dello stralcio Irap

Ai fini della redazione del bilancio 2020 non è da sottovalutare l’impatto delle disposizioni in materia di Irap. Come noto, la norma dell’articolo 24 del D.L. n.34/2020 stabilisce che - per una specifica platea di soggetti - non è dovuto il versamento del saldo Irap relativo al periodo d’imposta in corso al 31.12.2019 e della prima rata (pari al 40% ovvero al 50% per i soggetti che applicano gli Isa) dell’acconto dell’IRAP dovuto per il periodo d’imposta 2020.

Dette disposizioni avranno un impatto anche sul bilancio dell’esercizio 2020: ad essere interessate saranno, appunto, le rilevazioni contabili agganciate al meccanismo dello stralcio dell’Irap. Così, le società che hanno contabilizzato nel bilancio chiuso al 31.12.2019 il relativo saldo Irap, ancorché non dovuto, dovranno rilevare una sopravvenienza attiva, nell’esercizio 2020, per un importo corrispondente al saldo Irap 2019 non dovuto.

Per quanto concerne, invece, lo stanziamento del debito Irap nel bilancio dell’esercizio chiuso al 31.12.2020 occorre tener conto che la norma di cui all’articolo 24 del D.L. n.34/2020 esclude il versamento anche della prima rata dell'acconto dell'IRAP 2020. In particolare, ai fini del saldo Irap 2020 (risultante dalla dichiarazione Irap 2021) – sarà possibile scomputare dall’importo complessivamente dovuto non solo la seconda rata (che è stata versata o lo sarà entro il 30.4.2021, nel rispetto di determinate condizioni), ma anche la prima rata che, per effetto della norma in esame, non è dovuta.

Sul piano contabile, occorrerà seguire due diverse strade a seconda che il soggetto IRAP abbia già provveduto al versamento del secondo acconto entro lo scorso 10 dicembre 2020 oppure non abbia ancora provveduto, ma vi provvederà entro il prossimo 30.04.2021. Nel primo caso, occorrerà rilevare solo il costo Irap effettivamente rimasto a carico della società (al “netto” del primo acconto), mentre, nel secondo caso, occorrerà rilevare quale debito Irap sia l’importo dovuto per la seconda rata che il saldo Irap 2020.

Links