Integrazione salariale, dall’Inps nuovo servizio di domanda assistita

Pubblicato il



Integrazione salariale, dall’Inps nuovo servizio di domanda assistita

Proseguendo l’attività dell’Inps tesa ad una sempre maggiore semplificazione e ad un attivo sostegno alle aziende nei tanti adempimenti cui sono tenute, nasce la piattaforma “OMNIA IS”, il nuovo servizio di compilazione semplificata e fortemente assistita che guida il datore di lavoro al fine di ridurre la possibilità di trasmissione di dati e informazioni errate al momento della domanda di integrazione salariale.

L’iniziativa, che si colloca nell’ambito dei progetti finalizzati all’attuazione dei programmi del PNNR affidati all’Istituto, è illustrata nel messaggio n. 2372 del 26 giugno 2023.

OMNIA IS, a che serve

Scopo principale della nuova piattaforma è consentire ai datori di lavoro e ai loro intermediari l’individuazione del corretto ammortizzatore sociale da richiedere in rapporto al proprio inquadramento aziendale.

Vengono, perciò, rafforzati a tale scopo gli strumenti di supporto e assistenza nella compilazione della domanda e nelle successive fasi di istruttoria e pagamento della prestazione.

Il servizio è caratterizzato da una modalità di compilazione semplificata e fortemente assistita, che guida l’utente passo per passo al fine di ridurre al minimo la possibilità di errori nella trasmissione di dati e informazioni.

OMNIA IS, come funziona

Tra le principali funzioni della piattaforma c’è quella che consente al datore di lavoro di selezionare il codice fiscale o la matricola aziendale, così da essere automaticamente indirizzato alla tipologia di ammortizzatore sociale richiedibile in base all’inquadramento risultante dalle banche dati dell’Istituto.

La novità è di non poco rilievo pratico.

La prestazione richiedibile è infatti evidenziata come “suggerita”, se coerente con l’inquadramento aziendale, e come “non compatibile” in caso contrario.

L’utente è poi guidato passo passo dal sistema nella compilazione dei singoli campi attraverso messaggi informativi e alert di vario genere quali, ad esempio, la descrizione del campo da compilare, l’eventuale incongruenza di un dato inserito, per evitare errori od omissioni.

E’ sempre peraltro possibile accedere alla sezione “le tue domande”, per verificare lo stato di lavorazione delle istanze presentate e i relativi dettagli.

Nella piattaforma è altresì prevista la compilazione in automatico di alcuni campi, ad esempio quelli relativi ai dati anagrafici aziendali, e la possibilità di selezionare l’unità produttiva per la quale viene presentata la domanda di integrazione salariale ordinaria da un apposito elenco.

Il sistema consente anche di individuare i lavoratori beneficiari che sono in carico all’unità produttiva oggetto della domanda di integrazione salariale ordinaria, selezionandoli direttamente nell’apposita sezione in cui appaiono i relativi codici fiscali prelevati dai flussi Uniemens.

Compilazione delle domande, le novità

Nell’ottica di semplificare la domanda limitando l’acquisizione manuale ai soli dati strettamente necessari, la compilazione dei campi relativi alla ripartizione giornaliera delle ore da integrare è prevista solo in caso di istanza con causale “eventi meteo”.

Sempre per “eventi meteo”, è possibile indicare anche le giornate in cui l’evento non si è manifestato, pur perdurando la sospensione o la riduzione dell’attività lavorativa a causa del protrarsi degli effetti di un precedente evento meteorologico sfavorevole.

Altra novità di rilievo è la possibilità di compilare la relazione tecnica direttamente all’interno della domanda compilando gli appositi campi.

È anche possibile optare per la compilazione degli indicatori economico finanziari ripartiti per singoli trimestri, in alternativa alla tradizionale modalità di esposizione per intere annualità; viene peraltro mantenuta la facoltà di produrre la relazione tecnica in modalità tradizionale, allegando alla domanda un file pdf contenente la relazione stessa.

Per favorire la dematerializzazione degli allegati, nel caso di richiesta di pagamento diretto della prestazione, la compilazione dei dati per calcolare l’indice di liquidità può essere effettuata nell’apposita sezione prevista a tale scopo; una volta compilati i campi, il sistema restituisce immediatamente gli esiti della verifica e, in caso di esito positivo, conferma l’accoglimento della modalità di pagamento scelta.

Infine, sempre per semplificare gli adempimenti a carico dei datori di lavoro e assicurare maggiore celerità dell’iter istruttorio, nel nuovo modello di domanda è possibile dichiarare anche l’avvenuto espletamento della procedura di informativa sindacale.

Come fare la domanda

Per la nuova procedura di invio della domanda di integrazione salariale ordinaria si deve accedere al sito www.inps.it “Servizi per le aziende ed i consulenti”.

Dopo avere effettuato l’autenticazione tramite SPID, CNS o CIE, deve essere scelta la voce “CIG e Fondi di solidarietà” e selezionata dal sottomenu la sezione “OMNIA Integrazioni Salariali”.

NOTA BENE: in fase di avvio del nuovo servizio di presentazione della domanda di integrazione salariale ordinaria, i datori di lavoro e i loro intermediari possono inoltrare la stessa anche utilizzando gli attuali applicativi, la cui dismissione verrà resa nota dall’Istituto con successivo messaggio.

Elenco dei servizi

Di seguito, un quadro riepilogativo dei servizi fruibili attraverso la nuova piattaforma “OMNIA IS” .

AZIENDE ED INTERMEDIARI

Servizio

Caratteristica

Domanda CIGO

Domanda di assegno di integrazione salariale garantito dal FIS e dai Fondi di solidarietà bilaterali

Domanda CISOA.

Il servizio è improntato alla semplificazione e alla proattività, realizzate attraverso l’introduzione di controlli e alert e informazioni che guidano l’utente alla corretta compilazione dell’istanza

Invio dei flussi per il pagamento delle prestazioni

Presenza di controlli sincroni a supporto della corretta compilazione dei flussi stessi

Consulenza ad aziende ed intermediari

Introduzione di nuovi cruscotti che monitorano e verificano lo stato delle domande presentate.

Possibilità di presentare nuove domande con riferimento sia al dato dell’autorizzato sia a quello del fruito

SEDI INPS

Servizio

Caratteristica

Istruttoria della pratica

Il nuovo servizio supera l’eterogeneità degli applicativi e dei database che in precedenza gestivano le fasi istruttorie delle varie tipologie di prestazioni di integrazione salariale, incrementando i controlli e gli automatismi a supporto delle attività svolte dagli operatori di Sede

Comunicazione con le aziende

Accesso diretto dalla procedura di istruttoria ai canali di comunicazione con i datori di lavoro e gli intermediari per segnalare eventuali criticità o l’esigenza di documentazione integrativa

Pagamento

Introduzione di nuove modalità di lavorazione dei flussi di pagamento con l’introduzione di ulteriori automatismi

 

Allegati