Fondo nuove competenze: rimodulazione dell'orario di lavoro e percorsi formativi

Pubblicato il



Fondo nuove competenze: rimodulazione dell'orario di lavoro e percorsi formativi

Tra le varie tematiche disciplinate dal Decreto Legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito con modificazioni dalla Legge 17 luglio 2020, n. 77, particolare rilievo assume l’art. 88, rubricato “Fondo nuove competenze”, il quale potrebbe dare la possibilità alle imprese di rimodulare l'orario di lavoro finalizzando una parte di esso a percorsi formativi per il tramite di accordi aziendali e/o territoriali.  

Gli oneri relativi alle ore di formazione sono a carico di un fondo denominato “Fondo Nuove Competenze”, gestito dall'Agenzia Nazionale delle Politiche Attive del Lavoro (ANPAL). Lo stanziamento ammonta a 230 milioni di euro.

Altresì, l’art. 88, comma 2, stabilisce che agli interventi possono partecipare i Programmi Operativi Nazionali e regionali di Fondo Sociale europeo (PON) e i Fondi Paritetici Interprofessionali, nonché il Fondo per la formazione e il sostegno del reddito dei lavoratori, destinando una quota delle proprie risorse disponibili al Fondo costituito presso l’ANPAL.

I criteri, le modalità di applicazione del Fondo, l’utilizzo delle risorse e il limite di spesa verranno individuati, entro 60 giorni, con decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali in accordo con il Ministro dell’economia e delle finanze, dall’entrata in vigore del decreto.

Allegati Anche in
  • edotto.com – Edicola dell’1 giugno 2020 - Decreto Rilancio. Proposte dai consulenti – G. Lupoi