Enti sportivi, sospensione dei versamenti contributivi

Pubblicato il


Enti sportivi, sospensione dei versamenti contributivi

Con la circolare 5 febbraio 2021, n. 16, l'Istituto Previdenziale fornisce indicazioni in merito alla sospensione degli adempimenti e dei versamenti previdenziali e assistenziali per le federazioni sportive nazionali, gli enti di promozione sportiva e le associazioni e società professionistiche e dilettantistiche.

In particolare, la Legge di Bilancio n. 178/2020, all'art.1, comma 36, prevede “per le federazioni sportive nazionali, gli enti di promozione sportiva e le associazioni e società sportive professionistiche e dilettantistiche che hanno il domicilio fiscale, la sede legale o la sede operativa nel territorio dello Stato e operano nell’ambito di competizioni sportive in corso di svolgimento ai sensi del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 24 ottobre 2020” la sospensione dei versamenti relativi alla contribuzione previdenziale e assistenziale in scadenza dal 1° gennaio 2021 al 28 febbraio 2021.

Ai fini della verifica della sussistenza dei requisiti previsti dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 24 ottobre 2020, l’Inps trasmetterà al Ministero per le Politiche giovanili e lo sport i dati identificativi dei soggetti beneficiari della sospensione in questione.

L’Inps rammenta, altresì, che la sospensione riguarda anche le quote di TFR da versare al Fondo di Tesoreria, trattandosi di contribuzione previdenziale equiparata, ai fini dell’accertamento e della riscossione, a quella obbligatoria dovuta dal datore di lavoro.

Infine, si precisa che la sospensione non opera per le rate in scadenza al medesimo periodo.

In ordine alle modalità di versamento, il pagamento può essere effettuato in unica soluzione entro il 30 maggio 2021, oppure mediante rateizzazione fino a un massimo di 24 rate mensili di pari importo, senza applicazione di sanzione e interessi, decorrenti dalla medesima scadenza.

Allegati