Covid. Denunce e querele solo con deposito telematico

Pubblicato il


Covid. Denunce e querele solo con deposito telematico

Nelle Procure della Repubblica dei Tribunali, il deposito, da parte dei difensori, di atti, documenti e istanze dovrà avvenire esclusivamente mediante deposito telematico, tramite il portale del processo penale telematico e con le modalità individuate con provvedimento del direttore generale dei sistemi informativi automatizzati del ministero della Giustizia.

E’ quanto dispone il decreto del ministero della Giustizia del 13 gennaio 2021, sui depositi penali nella vigenza dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 16 del 21 gennaio 2021.

Processo penale telematico: atti da depositare in Procura solo in via telematica

In particolare, il deposito telematico mediante il portale del processo penale telematico (PPT) riguarda espressamente i seguenti atti:

  • istanza di opposizione all'archiviazione;
  • denuncia;
  • querela e relativa procura speciale;
  • nomina del difensore;
  • rinuncia o revoca del mandato.

Il provvedimento entra in vigore il quindicesimo giorno successivo a quello della relativa pubblicazione in Gazzetta (ossia dal 6 febbraio 2021).

Allegati