Cassa Forense: domande per prestazioni straordinarie Covid

Pubblicato il


Cassa Forense: domande per prestazioni straordinarie Covid

Con comunicato stampa del 10 giugno 2020, Cassa Forense ha fornito precisazioni con riguardo alle prestazioni assistenziali straordinarie per Covid-19, deliberate dal Consiglio di Amministrazione nelle sedute del 28 maggio e del 4 giugno 2020.

Si tratta del riconoscimento di prestazioni assistenziali straordinarie:

  • in favore degli iscritti, anche se pensionati, che, a causa di accertato contagio da Coronavirus, intervenuto nel periodo 1° febbraio - 2 giugno 2020, siano stati ricoverati in una struttura sanitaria ovvero posti in isolamento sanitario obbligatorio per contatti diretti con soggetti contagiati oppure in caso di decesso del coniuge dell’iscritto o dei figli conviventi, avvenuto nel medesimo periodo;
  • ai superstiti degli iscritti, in caso di decesso di questi ultimi per Covid-19, nello stesso periodo sopra considerato.

Dette prestazioni - si legge nella nota dell’Ente di previdenza degli avvocati - saranno erogate dalla Giunta Esecutiva sulla base delle domande pervenute e di criteri di gravità “non essendo prevista la formazione di alcuna graduatoria per l’ammissione al beneficio assistenziale”.

Le relative istanze dovranno essere inoltrate entro e non oltre il 10 luglio 2020, tramite PEC all'indirizzo istituzionale@cert.cassaforense.it o raccomandata A/R, utilizzando i relativi moduli reperibili nel sito della Cassa.

Allegati Anche in
  • edotto.com – Punto & Lex del 29 maggio 2020 - Cassa Forense: nuove prestazioni assistenziali straordinarie – Pergolari