Tessile e moda, domanda di agevolazione con procedura di Invitalia

Pubblicato il


Tessile e moda, domanda di agevolazione con procedura di Invitalia

Con uno stanziamento di 5.000.000 di euro è stata attivata, dall’art. 38-bis del Dl n. 34/2020, la misura che eroga contributi a fondo perduto per sostenere l’industria del tessile, della moda e degli accessori. L’intervento mira ad incentivare le Startup e le imprese di recente costituzione che investono nel design e nella creazione di novità.

Per chiudere il cerchio era atteso il decreto indicante i termini e le modalità di presentazione delle domande dopo che con decreto MiSE del 18 dicembre 2020 erano state fornite le disposizioni attuative.

Ora il decreto direttoriale del Ministero dello Sviluppo economico del 3 agosto 2021 comunica che le agevolazioni in parola sono concesse sulla base di procedura valutativa con procedimento a sportello.

Contributi al settore Tessile e Moda: domande dal 22 settembre

La partecipazione alla misura prevede che le domande siano presentate ad Invitalia a decorrere dalle ore 12:00 e fino alle ore 18.00 del 22 settembre 2021. Qualora, nel corso di detta giornata non vengano esaurite le risorse disponibili, si procederà alla riapertura dello sportello nella giornata seguente dalle 9 alle 18, e così via.

E’ obbligatorio, per l’inoltro delle istanze, utilizzare la procedura informatica disponibile sul sito di Invitalia.

Si riconoscono contributi nella misura del 50% delle spese sostenute e ammissibili. I progetti presentati devono prevedere spese ammissibili complessivamente non inferiori a euro 50.000 e non superiori a euro 200.000.

Destinatari degli aiuti sono le imprese di piccola dimensione, di nuova o recente costituzione operanti nell'industria del tessile, della moda e degli accessori, non quotate e che non abbiano rilevato l’attività di un’altra impresa e che non siano state costituite a seguito di fusione.

Il decreto MiSE del 18 maggio 2021 ha allargato l’ambito dei beneficiari inserendo nell'elenco delle attività economiche ammissibili alla misura quelle di “Design di moda” e di “Lavorazione di pietre preziose e semipreziose per gioielleria e per uso industriale”.

Allegati