Settore tessile e moda. Contributi per lavorazioni pietre preziose e semipreziose

Pubblicato il


Settore tessile e moda. Contributi per lavorazioni pietre preziose e semipreziose

L’articolo 38-bis del Dl n. 34/2020, stanziando risorse per 5 milioni di euro per il 2020, prevede l’erogazione di contributi a fondo perduto al fine di sostenere l'industria del tessile, della moda e degli accessori, con particolare riguardo alle start-up che investono nel design e nella creazione, nonché allo scopo di promuovere i giovani talenti del settore del tessile, della moda e degli accessori che valorizzano prodotti made in Italy di alto contenuto artistico e creativo.

Gli aiuti sono riconosciuti nella misura massima del 50 per cento delle spese ammissibili.

Le modalità attuative sono state fornite con decreto MiSE del 18 dicembre 2020 ma l’atto recante indicazioni sui termini e modalità di presentazione delle domande non ha mai visto luce.

Ora, il decreto datato 18 maggio 2021, apportando modifiche alla tabella contenuta nel decreto 18/12/2020 riferita ai beneficiari, amplia le attività dell’industria del tessile, della moda e degli accessori che potranno richiedere detti contributi.

Dunque, vengono inseriti nell'elenco delle attività economiche ammissibili alla misura quelle di “Design di moda” (codice ATECO 74.10.10) e di “Lavorazione di pietre preziose e semipreziose per gioielleria e per uso industriale” (codice ATECO 32.12.20) in quanto rientranti nell'ambito e nelle finalità della misura di sostegno del Decreto Rilancio.

Devono intendersi comprese nelle agevolazioni tutte le spese che risultano strettamente funzionali alla realizzazione dei progetti di investimento, ad esempio: le spese di acquisto di macchinari, impianti e attrezzature nuovi di fabbrica; le spese per brevetti, programmi informatici e licenze software; le spese di formazione del personale.

I progetti devono prevedere spese ammissibili complessivamente non inferiori a euro 50.000 e non superiori a euro 200.000.

Si rimane in attesa del provvedimento contenente i termini e le modalità di presentazione delle domande di agevolazione.

Allegati