RUNTS, terzo settore al via

Pubblicato il


RUNTS, terzo settore al via

Il 23 novembre 2021 partirà il Registro Unico Nazionale del Terzo Settore (RUNTS). La data di avvio, attesa dal mondo del Terzo settore, è stata individuata con Decreto Direttoriale n. 561 del 26 ottobre 2021. Della pubblicazione del decreto sarà data comunicazione in Gazzetta Ufficiale. In attuazione dell’art. 30 del D.M. n. 106/2020 (istitutivo del nuovo Registro), da tale data avrà inizio il trasferimento al RUNTS dei dati relativi agli enti iscritti nei registri delle ODV e delle APS.

A darne notizia è il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con il comunicato stampa del 27 ottobre 2021.

RUNTS, la struttura

Ma come sarà strutturato il RUNTS? Dal punto di vista operativo, sarà suddiviso in sette distinte sezioni. Due dedicate alle ODV e APS in cui andranno a confluire gli enti iscritti negli attuali registri di settore, o quegli enti in possesso dei requisiti previsti dal Codice del Terzo settore (CTS). La terza sezione, invece, agli enti filantropici, che con la riforma trovano una loro specifica identità. Un’apposita sezione, invece, sarà dedicata alle imprese sociali, ossia a quegli ETS che svolgono le proprie attività di interesse generale in forma di impresa. Le società di mutuo soccorso, invece, saranno iscritte in una sezione ad hoc del RUNTS così come le reti associative.

Prevista, infine, una sezione residuale dedicata agli “altri enti del Terzo settore” in cui potranno iscriversi tutti quegli ETS (associazioni, fondazioni, altri enti di carattere privato) che non presentino i requisiti per una delle categorie di enti sopra descritte.

RUNTS, come avviene il trasferimento dei dati?

Il 23 novembre 2021 avrà inizio la fase di trasmigrazione dei dati degli enti iscritti alla data del 22 novembre 2021 nei registri delle organizzazioni di volontariato (ODV) e delle associazioni di promozione sociale (APS) verso il nuovo RUNTS.

Al trasferimento, che si dovrà concludere entro il 21 febbraio 2022, seguirà la verifica delle singole posizioni da parte degli uffici statale e regionali. Per le ONLUS, l'Agenzia delle entrate concorderà con il Ministero le modalità di comunicazione al RUNTS dei dati e delle informazioni degli enti iscritti alla relativa anagrafe alla data del 22 novembre 2021.

Registri ODV, APS e ONLUS, stop alle iscrizioni

Sempre dal 23 novembre 2021 non sarà più possibile richiedere l'iscrizione ai registri delle ODV e delle APS o all'anagrafe delle Onlus.

Tutti gli enti di nuova iscrizione, dal 24 novembre 2021, potranno richiedere l'iscrizione al RUNTS in via telematica, sul portale dedicato, realizzato in collaborazione con Unioncamere, e raggiungibile dalla pagina www.lavoro.gov.it.

APS nazionali, comunicazione dei dati al RUNTS

Relativamente alle APS nazionali, alle loro articolazioni territoriali e ai circoli a esse affiliati alla data del 22 novembre 2021 al registro nazionale tenuto dal Ministero del lavoro e delle Politiche Sociali, la comunicazione dei dati al RUNTS avverrà entro il 23 dicembre 2021.

Tale comunicazione interesserà anche gli enti iscritti successivamente, all’esito dei procedimenti pendenti. In tale contesto l’ufficio del Ministero individua gli enti ai quali risulti affiliato un numero non inferiore a 100 enti iscritti al medesimo registro nazionale le cui sedi legali o operative siano presenti in almeno 5 Regioni o Province autonome, ai fini del popolamento iniziale della sezione del RUNTS relativa alle reti associative.

Allegati