Reinserimento lavorativo disabili. Bando Inail

Pubblicato il


Reinserimento lavorativo disabili. Bando Inail

Pubblicato l'Avviso pubblico relativo al finanziamento di progetti di formazione e informazione per il reinserimento lavorativo di disabili. A decorrere dal 27 aprile 2021, dalle ore 12:00, sarà aperta la procedura informatica per l’inoltro delle domande online la cui chiusura è prevista il 27 maggio 2021, alle ore 18:00.

A darne notizia è l’INAIL, con una notizia pubblicata il 28 gennaio 2021.

Reinserimento lavorativo disabili, avviso pubblico

In attuazione dell’art. 1, co. 166, della L. n. 190/2014, come integrato dall’art. 1, co. 533 della L. n. 145/2018, è stato reso noto l'avviso pubblico per il finanziamento di progetti di formazione e informazione in materia di reinserimento e di integrazione lavorativa delle persone con disabilità da lavoro.

Reinserimento lavorativo disabili, obiettivo

Finanziare progetti di formazione e di informazione finalizzati a:

  • diffondere tra i datori di lavoro e i lavoratori una cultura condivisa circa le tutele che l’ordinamento prevede per garantire la parità dei diritti dei lavoratori disabili;
  • diffondere la conoscenza delle misure di sostegno garantite dall’INAIL per la realizzazione degli interventi necessari al reinserimento lavorativo delle persone con disabilità da lavoro.

Reinserimento lavorativo disabili, fondi a disposizione

Le risorse destinate al finanziamento dei progetti di formazione e informazione sono pari a complessivi euro 2.500.000,00.

I finanziamenti, a fondo perduto, vengono assegnati fino a esaurimento delle risorse finanziarie, secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande.

Il finanziamento complessivo di ciascun progetto non può essere superiore a euro 120.000,00.

Reinserimento lavorativo disabili, soggetti proponenti

I progetti possono essere presentati dai seguenti soggetti proponenti:

  • associazioni dei datori di lavoro e dei lavoratori comparativamente più rappresentative sul piano nazionale, a esclusione delle associazioni e delle federazioni ad esse aderenti;
  • patronati;
  • enti bilaterali;
  • associazioni senza fini di lucro che hanno per oggetto la tutela del lavoro, l’assistenza e la promozione delle attività imprenditoriali, la progettazione e l’erogazione di percorsi formativi e di alternanza, la tutela della disabilità.

Reinserimento lavorativo disabili, modalità e tempistiche di presentazione della domanda

Le domande di finanziamento possono essere presentate esclusivamente da uno dei soggetti proponenti e devono essere compilate e inoltrate esclusivamente in via telematica mediante l’accesso all’apposito servizio online disponibile sul portale.

Prerequisito necessario per accedere alla procedura di compilazione della domanda è che il legale rappresentante del soggetto proponente o suo delegato sia in possesso delle credenziali Spid, Cie o Cns.

Allegati