Regime degli sportivi impatriati. Versamento del contributo

Pubblicato il


Regime degli sportivi impatriati. Versamento del contributo

I criteri e le modalità di versamento e di utilizzo del contributo dovuto dai lavoratori sportivi impatriati sono dettati dal Dpcm 26 gennaio 2021, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 17 marzo 2021 n. 66.

Regime degli sportivi impatriati. Versamento del contributo

L’articolo 16, Dlgs n. 147/2015, ha previsto un regime speciale per lavoratori impatriati:

  • i redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente o redditi di lavoro autonomo, prodotti in Italia da lavoratori sportivi professionisti concorrono al 50% del loro ammontare al reddito complessivo;
  • l’adesione al regime agevolato comporta il versamento di un contributo pari allo 0,5% della base imponibile, che verrà destinato al potenziamento dei settori sportivi giovanili.

Il contributo va versato annualmente entro il termine per il versamento del saldo dell’Irpef relativa al periodo d’imposta di riferimento.

Il versamento deve avvenire con il modello “F24 Versamenti con elementi identificativi”, utilizzando il codice tributo “1900”, istituito con risoluzione delle Entrate n. 17/2021. E’ fatto divieto di compensazione.

Regime degli sportivi impatriati. Comunicazione da effettuare

Il Dpcm 26 gennaio 2021 avvisa che il lavoratore, contestualmente al versamento, deve comunicare al Dipartimento per lo sport:

  • l'adesione al regime agevolato;
  • la somma versata;
  • i dati identificativi del soggetto che ha aderito al regime, del datore di lavoro e della federazione sportiva nazionale di riferimento.

L’apposito modulo sarà reso disponibile sul sito istituzionale del Dipartimento per lo sport.

A fronte dell'eventuale omesso o insufficiente versamento del contributo entro i termini previsti, si va incontro alla decadenza del beneficio.

Accesso ai contributi per i settori giovanili

Il comma 5-quinquies dell’articolo 16, Dlgs n. 147/2015, ammette ad accedere ai contributi diretti al sostegno dei settori giovanili le Federazioni sportive le cui società affiliate abbiano contrattualizzato persone fisiche che si siano avvalse del regime fiscale agevolato per lavoratori sportivi impatriati.

Le Federazioni dovranno presentare al Dipartimento per lo sport, secondo le indicazioni che saranno fornite con un prossimo provvedimento, un progetto, un programma o un piano finalizzato al sostegno dei settori giovanili di propria competenza.

Allegati