Reddito di cittadinanza: nuove sospensioni dall’INPS

Pubblicato il



Reddito di cittadinanza: nuove sospensioni dall’INPS

Al via la seconda tornata per le comunicazioni di sospensione del Reddito di Cittadinanza ai nuclei familiari che hanno ricevuto la settima e ultima mensilità del beneficio.

Reddito di Cittadinanza sospeso

Come reso noto dall’INPS con comunicato stampa del 25 agosto 2023, ad essere interessati stavolta della comunicazione (tramite sms/email) sono 33.000 nuclei familiari senza minori, disabili o over 60.

Costoro, al pari dei nuclei familiari che hanno ricevuto medesimo avviso a luglio 2023 e di coloro che lo riceveranno nei prossimi mesi, possono presentare, dal 1° settembre 2023, domanda per accedere al Supporto per la Formazione e il Lavoro (SFL) e, se in possesso dei requisiti, verranno avviati a un percorso di professionalizzazione e di inserimento lavorativo durante il quale, per complessivi 12 mesi, potranno ricevere un contributo di 350 euro mensili.

I soggetti che, entro il 31 ottobre 2023, saranno presi in carico dai servizi sociali, all’esito della valutazione che ne certifichi il grave e comprovato disagio continueranno indece a fruire del reddito di cittadinanza oltre le settims mensilità, fino a dicembre 2023.

Assegno di inclusione (ADI)

Inoltre con la definitiva abrogazione del Reddito di Cittadinanza, dal 1° gennaio 2024, i nuclei in cui siano presenti almeno un minore o un disabile o un over 60 o un componente inserito in programmi di cura e assistenza dei servizi socio-sanitari territoriali potranno beneficiare dell’Assegno di inclusione (ADI).

 Sistema informativo per l’Inclusione Sociale e Lavorativa (SIISL)

Supporto per la Formazione e il Lavoro (SFL) e Assegno di inclusione (ADI) saranno gestite tramite il Sistema informativo per l’Inclusione Sociale e Lavorativa (SIISL).

Supporto per la Formazione e il Lavoro

L’INPS, nel rinviare alle informazioni disponibili sui siti istituzionali del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e dello stesso Istituto per la gestione della fase transitoria, annuncia a breve la pubblicazione delle istruzioni operative che consentiranno di fare domanda per il Supporto per la Formazione e il Lavoro e accedere alla piattaforma SIISL.

Allegati