Principio contabile IFRS 9 analizzato da Assonime

Pubblicato il



Principio contabile IFRS 9 analizzato da Assonime

Il nuovo principio contabile IFRS 9, che sostituisce lo IAS 39, è al centro dell’analisi di Assonime che se ne occupa con circolare n. 12 del 2 giugno 2019.

L’IFRS 9 è applicabile in via obbligatoria a partire dai bilanci degli esercizi che hanno inizio dal 1° gennaio 2018 ed ha innovato radicalmente le regole contabili di rilevazione degli strumenti finanziari.

Il 10 gennaio 2018 è stato pubblicato il decreto Mef contenente le disposizioni di coordinamento della nuova disciplina contabile dell'IFRS 9 con le regole di determinazione dell'imponibile IRES ed IRAP dei soggetti IAS adopter.

La necessità di intervenire sostituendo lo IAS 39 risiede nel dover migliorare l’informativa di bilancio, apportando semplificazioni agli strumenti esistenti.

IFRS 9 con 3 classi di valutazione

Al posto delle precedenti 4 classi di valutazione, il nuovo principio contabile ne prevede 3:

  • il costo ammortizzato (Amc);
  • il fair value a Oci (Fvtoci);
  • il fair value a conto economico (Fvtpl).

IFRS 9. Altri aspetti

L’IFRS 9 varia le regole dell’hedge accounting e sparisce il test di efficacia di natura quantitativa prevedendo un metodo di verifica dell’efficacia della copertura di natura qualitativa.

Inoltre, per i crediti e i titoli di debito viene istituito un nuovo modello di impairment di carattere generale; stabilita una diversa logica previsionale per la stima del deterioramento del credito che non tiene conto della ricorrenza di un’obiettiva evidenza della perdita.

Assonime, con la circolare 12/2019, vaglia le numerose questioni applicative ancora aperte e allarga l’analisi alle fattispecie che non sono state disciplinate dal decreto.

Allegati Anche in
  • eDotto.com – Edicola del 12 gennaio 2018 - Principi IAS coordinati con la disciplina IRES e IRAP – G. Lupoi