Garante Privacy, nuove linee guida sui Cookie

Pubblicato il


Garante Privacy, nuove linee guida sui Cookie

Il Garante Privacy ha approvato delle nuove Linee guida in materia di cookie e altri strumenti di tracciamento, con il fine di rafforzare il potere decisionale degli utenti riguardo all’uso dei loro dati personali mentre navigano in rete.

La delibera contenente le regole aggiornate, adottata lo scorso 10 giugno, è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 163 del 9 luglio 2021.

Novità in tema di informativa e consenso online alla luce del GDPR

Nelle premesse del provvedimento viene specificato che lo stesso ha una funzione ricognitiva del diritto applicabile alle operazioni di lettura e di scrittura all’interno del terminale di un utente, con peculiare riferimento all’uso di cookie e di altri strumenti di tracciamento, nonché l’obiettivo di specificare, al riguardo, le corrette modalità per la fornitura dell’informativa e per l’acquisizione del consenso on-line degli interessati, alla luce della piena applicazione del Regolamento europeo in materia di privacy (GDPR).

Ai sensi delle nuove regole, il meccanismo di acquisizione del consenso on line dovrà garantire, per impostazione predefinita, che al primo accesso a un sito web, nessun cookie o altro strumento diverso da quelli tecnici venga posizionato all’interno del dispositivo dell’utente, né venga utilizzata altra tecnica di tracciamento attiva (ad esempio, cookie di terze parti) o passiva (ad esempio, il fingerprinting).

Limiti a scrolling, cookie wall, ripresentazione del banner

Di seguito le principali novità in tema di informativa e consenso:

  • Informativa agli utenti: dovranno essere indicati anche gli eventuali altri soggetti destinatari dei dati personali e i tempi di conservazione delle informazioni;
  • Cookie di profilazione: necessità del consenso da richiedere attraverso un banner ben distinguibile sulla pagina web, mediante il quale dovrà anche essere offerta agli utenti la possibilità di proseguire la navigazione senza essere in alcun modo tracciati;
  • Scrolling: il semplice spostamento in basso del cursore (scroll down) non può rappresentare una idonea manifestazione del consenso e i titolari dei siti dovranno eventualmente inserire lo scrolling in un processo più articolato che possa essere qualificato come azione positiva dell’utente, idonea a manifestare in maniera inequivoca la volontà di prestare un consenso al trattamento;
  • Cookie wall: viene chiarita l’illegittimità dell’uso di sistemi che vincolino gli utenti all’espressione del consenso, salva l’ipotesi, da verificare caso per caso, nella quale il titolare del sito consenta comunque agli utenti l’accesso a contenuti o servizi equivalenti senza richiesta di consenso all’uso dei cookie o di altri tracciatori;
  • Ripresentazione del banner: viene sottolineato come la reiterazione della richiesta di consenso mediante ripresentazione del banner a ogni nuovo accesso per gli utenti che in precedenza l’abbiano negato sia una misura ridondante e invasiva.

Al provvedimento è allegato uno schema di sintesi dove sono ricapitolate tutte le novellate regole per l’utilizzo dei Cookie e degli altri strumenti di tracciamento.

Tempi di adeguamento alle nuove regole: 6 mesi

I titolari dei siti avranno 6 mesi di tempo per l’adeguamento dei sistemi e dei trattamenti già in atto ai principi espressi dalle Linee Guida.

Allegati