Formazione dei manager, in arrivo sette milioni di euro

Pubblicato il



Formazione dei manager, in arrivo sette milioni di euro

Fondirigenti rende noto, con l’Avviso n. 1 del 4 maggio 2022, l’avvenuto stanziamento di sette milioni di euro a sostegno delle imprese che vogliano potenziare le competenze dei dirigenti nella attuale fase di "transizione”.

Gli obiettivi

Il contributo ha un duplice scopo:

  • supportare lo sviluppo delle competenze manageriali necessarie per affrontare le transizioni ed i cambiamenti che potrebbero compromettere la competitività delle piccole imprese (intendendo con tale accezione quella di cui alla Raccomandazione della Commissione UE n. 361 del 6 maggio 2003), che necessitano di incrementare le proprie dotazioni manageriali anche attraverso un migliore utilizzo della formazione;
  • promuovere le aggregazioni per facilitare la partecipazione delle PMI.

I Piani formativi

Due sono le tipologie di Piani formativi finanziabili:

  • il Piano aziendale singolo, presentato da una sola azienda per realizzare specifici fabbisogni formativi e di crescita manageriale e aziendale;
  • il Piano aziendale aggregato, presentato da un minimo di tre ad un massimo di sei aziende, per realizzare un percorso formativo con obiettivi condivisi; a tale scopo viene identificato un soggetto capofila che si interfaccia con Fondirigenti per la procedura di richiesta del contributo.

Le aree di intervento

Cinque sono le aree di intervento:

  1. sostenibilità ambientale e sociale, per supportare le imprese e i dirigenti nella transizione verde e responsabile verso un modello di crescita efficiente e sostenibile;
  2. transizione digitale, per le imprese e i dirigenti che intendano innovare o riconvertire la propria organizzazione;
  3. gestione dei rischi e delle crisi energetica, finanziaria, dei processi produttivi e della cybersicurezza;
  4. competenze per il cambiamento delle modalità di lavoro e nella gestione delle risorse umane;
  5. competenze dei giovani manager, volte a far acquisire le competenze necessarie ai neo-dirigenti e a creare un contesto favorevole per la loro valorizzazione.

I soggetti coinvolti e quelli esclusi

A proporre i piani formativi sono i rappresentanti legali di Confindustria e Federmanager; beneficiari degli interventi sono invece tutti gli aderenti a Fondirigenti, la cui iscrizione al Fondo deve essere confermata entro la data di pubblicazione della graduatoria.

Non possono partecipare all’Avviso:

  • le imprese che si trovano in stato di fallimento, di liquidazione coatta amministrativa, di concordato, di amministrazione straordinaria, di amministrazione straordinaria speciale, di liquidazione per effetto del verificarsi di una causa di scioglimento, o che abbiano in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali condizioni;
  • le imprese la cui matricola INPS sia nello stato di “cessata”, “cessata provvisoria”, “sospesa” o “revocata”.

Modalità e termini di presentazione

I Piani formativi sono presentati on line, attraverso l'Area riservata delle aziende sul sito di Fondirigenti, a partire dalle ore 12.00 del prossimo 16 maggio fino alle ore 12.00 del 16 giugno 2022.
Una volta avvenuta la condivisione del Piano da parte di entrambe le parti sociali, sottoscritto digitalmente da parte del Rappresentante legale dell’azienda/Procuratore e presentato al Fondo tramite upload dall’Area riservata aziendale, non sarà più possibile la modifica dello stesso.

Allegati