Decreto crescita pubblicato in Gazzetta. In vigore

Pubblicato il



Decreto crescita pubblicato in Gazzetta. In vigore

È stato pubblicato, nella Gazzetta Ufficiale n.100 del 30 aprile 2019, ed è in vigore il "decreto crescita", Dl n. 34 del 30 aprile 2019.

Salgono, per ultimi, sul carro delle misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi messe in atto dal Governo: un credito d’imposta per le Pmi che partecipano alle fiere all’estero e la riduzione del bonus cultura per i diciottenni.

Stabilita la definizione agevolata delle entrate regionali e degli enti locali.

E sarebbe già pronto l’emendamento per la riapertura dei termini della pace fiscale da presentare durante l’iter per la conversione in legge.

Agevolazione per le Pmi alle fiere internazionali

Per il periodo d’imposta di entrata in vigore del decreto, alle imprese esistenti alla data del 1° gennaio 2019, è riconosciuto un credito d’imposta per le manifestazioni fieristiche di settore che si svolgono all’estero. L’attribuzione è in base all’ordine cronologico di presentazione delle domande.

L’agevolazione è pari al 30% delle spese sostenute, fino ad un massimo di 60.000 euro.

Sono ammessi i costi sostenuti per l’affitto di spazi espositivi e per il loro allestimento, per le attività pubblicitarie, di promozione e comunicazione, connesse alla partecipazione alle fiere.

Per le modalità e l’ambito sarà emanato apposito provvedimento.

Forfettari sostituti d’imposta

Uno dei cambiamenti più incisivi riguarda il regime forfettario.

Retroattivamente, a far data dal 1° gennaio 2019: i contribuenti che applicano il regime forfettario e si avvalgono di dipendenti e collaboratori sono sostituti d’imposta.

Pertanto, devono effettuare le ritenute alla fonte sui redditi di lavoro dipendente e assimilati.

Dal 1° gennaio 2020, sarà lo stesso per gli esercenti attività d’impresa, arti o professioni che decideranno di applicare il regime forfettario dell’imposta sostitutiva del 20% (legge di Bilancio 2019).

Le ritenute relative alle somme già corrisposte saranno conteggiate a valere dalle retribuzioni del terzo mese successivo, in tre rate mensili di pari importo.

Trasferimenti di interi fabbricati a favore di imprese con misura fissa

Per i trasferimenti di interi fabbricati a favore di imprese di costruzione o di ristrutturazione immobiliare che, entro i successivi dieci anni, demoliscono o ricostruiscono gli immobili oppure li vendono, fino al 31 dicembre 2021 le imposte di registro, ipotecaria e catastale saranno nella misura fissa di 200 euro.

Tra conferme, revisioni e ripristini

Tornano:

  • il super ammortamento, con costo di acquisizione maggiorato del 30% e tetto a 2,5 milioni di euro (investimenti effettuati dal 1° aprile al 31 dicembre 2019 ovvero, a certe condizioni, entro il 30 giugno 2020);
  • il bonus aggregazione, che vede per le operazioni straordinarie di aggregazione aziendale, effettuate a partire dalla data di entrata in vigore del decreto e fino al 31 dicembre, riconosciuto, ai fini fiscali, il valore di avviamento e quello attribuito ai beni strumentali materiali e immateriali, per effetto dell’imputazione su tali poste di bilancio del disavanzo da concambio, per un ammontare complessivo non eccedente i 5 milioni di euro.

Tra le revisioni:

  • è ridotta la previsione dell’agevolazione mini-Ires, l’aliquota Ires agevolata sugli utili reinvestiti sarà pari al 22,5% per il 2019, al 21,5% per il 2020, al 21% per il 2021 e al 20,5% dal 2022;
  • aumenta la deducibilità dell’Imu relativa agli immobili strumentali;
  • è semplificato l’iter del patent box;
  • i lavoratori “impatriati” vedono l’incremento al 70% della riduzione dell’imponibile per chi trasferisce la residenza in Italia a partire dal 2020 e l’estensione della disciplina agevolata anche ai lavoratori che avviano un’attività d’impresa a partire dal periodo d’imposta in corso al 1° gennaio 2020;
  • tra gli enti associativi che beneficiano del regime della “decommercializzazione” entrano quelli con fini assistenziali.
Allegati Anche in
  • eDotto.com - Edicola del 27 aprile 2019 - Il decreto crescita è atteso in Gazzetta - G. Lupoi