Credito d’imposta su servizi digitali per editoria. Codice tributo

Pubblicato il



Credito d’imposta su servizi digitali per editoria. Codice tributo

Fissato il codice tributo 6919 per fruire del bonus servizi digitali per l’editoria.

Il dato è pervenuto con risoluzione n. 81 del 23 dicembre 2020 dell’Agenzia delle Entrate.

Tax crediti servizi digitali editoria. Codice tributo per l’F24

Istituito dal Dl n. 34/2020, per il 2020, un credito d'imposta pari al 30 per cento della spesa effettiva sostenuta nel 2019 per l'acquisizione dei servizi di server, hosting e manutenzione evolutiva per le testate edite in formato digitale, e per information technology di gestione della connettività. Il bonus è diretto alle imprese editrici di quotidiani e di periodici iscritte al registro degli operatori di comunicazione, che occupano almeno un dipendente a tempo indeterminato.

Il suo utilizzo è previsto solo in compensazione, con F24, inserendo il seguente codice tributo:

  • “6919” denominato “credito d’imposta a favore delle imprese editrici di quotidiani e di periodici iscritte al registro degli operatori di comunicazione per l’acquisizione di servizi digitali - art. 190 del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34”.

Il modello va presentato attraverso i servizi telematici dell’Agenzia, pena lo scarto dell’operazione di versamento, a partire dal quinto giorno lavorativo successivo alla pubblicazione dell’elenco dei soggetti beneficiari.

Nell’elaborare gli F24 pervenuti, l’Agenzia delle Entrate controllerà che i contribuenti siano presenti nell’elenco dei beneficiari trasmesso dal Dipartimento per l’informazione e l’editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri e che l’ammontare del credito d’imposta utilizzato in compensazione non ecceda l’importo indicato in tale elenco, pena lo scarto del modello F24.

Allegati