Autotrasportatori. Invariata la deduzione forfetaria 2020

Pubblicato il



Autotrasportatori. Invariata la deduzione forfetaria 2020

Rimangono ferme per il 2020 le deduzioni forfetarie per spese non documentate spettanti agli autotrasportatori.

Arriva sul filo del rasoio – il 18 agosto 2020 - il comunicato del Ministero delle Finanze che dà informazioni sulle misure delle deduzioni forfetarie a favore degli autotrasportatori relative al periodo d’imposta 2019 (modello REDDITI 2020), in base alle risorse stanziate dal Decreto Agosto. Si ricorda che le imposte dovute possono essere versate entro il 20 agosto con la maggiorazione dello 0,40 per cento.

Il riferimento è all’articolo 66, comma 5, del Tuir, il quale richiede che la misura effettiva della deduzione forfetaria sia fissata annualmente, tenendo conto dello stanziamento annuale previsto e dell’adeguamento alle variazioni dell’indice ISTAT.

Misure agevolative per autotrasportatori uguali al 2019

Dunque il comunicato Mef informa che le misure agevolative 2020 riguardanti la deduzione forfetaria per spese non documentate, a favore degli autotrasportatori, sono le stesse del 2019.

Pertanto:

  • per i trasporti effettuati personalmente dall’imprenditore oltre il Comune in cui ha sede l’impresa (autotrasporto merci per conto di terzi) la deduzione forfetaria di spese non documentate è fissata, per il periodo d’imposta 2019, nella misura di 48 euro. La deduzione spetta una sola volta per ogni giorno di effettuazione di trasporti, indipendentemente dal numero dei viaggi;
  • per i trasporti effettuati personalmente dall’imprenditore all’interno del Comune in cui ha sede l’impresa, la deduzione si applica per un importo pari al 35% di quello riconosciuto per i medesimi trasporti oltre il territorio comunale (ossia 16,8 euro).


 

Allegati