Sì a correzioni sul decreto Ias

Pubblicato il


La Commissione Finanze della Camera ha iniziato l'esame dello schema di decreto legislativo per l'adozione degli Ias/Ifrs nel nostro Paese, approvato dal Consiglio dei ministri lo scorso 26 novembre 2004, con lo scopo di estendere facoltativamente tali principi ai bilanci di alcune categorie di imprese. Tra le modifiche proposte, si segnalano in primo luogo quelle che riguardano i destinatari tenuti ad applicare nei bilanci consolidati i principi contabili internazionali, estendendo l'obbligo non solo alle società quotate "in mercati regolamentati italiani", ma semplicemente a tutte le società "con titoli ammessi alla negoziazione su mercati regolamentati". In materia di dividendi, la questione dibattuta è se le plusvalenze iscritte in bilancio, non più distribuibili come dividendi, possano essere inviate ad una diversa destinazione, quale per esempio la copertura delle perdite di esercizio.  

Allegati