Reinserimento lavorativo, l’INAIL proroga i termini dell’avviso

Pubblicato il


Reinserimento lavorativo, l’INAIL proroga i termini dell’avviso

Rinviata al 12 maggio 2021 la data di apertura della procedura informatica per l’inoltro delle domande online relativa all’avviso pubblico per il finanziamento di progetti di formazione e informazione per il reinserimento lavorativo.

L’incremento del carico sui servizi digitali operati dall’Istituto determinato dall’emergenza sanitaria in corso ha richiesto l’ulteriore efficientamento degli stessi, al fine di garantire l’ottimale espletamento della procedura con sportello telematico.

A specificarlo è l’INAIL, con l’avviso del 23 aprile 2021.

Reinserimento lavorativo, finanziati i progetti di formazione e informazione

In attuazione dell’art. 1, co. 166, della L. n.190/2014, come integrato dall’art. 1, co. 533, della L. n. 145/2018, è stato pubblicato l'avviso pubblico per il finanziamento di progetti di formazione e informazione in materia di reinserimento e di integrazione lavorativa delle persone con disabilità da lavoro.

L’obiettivo dell’avviso pubblico è quello di finanziare progetti di formazione e di informazione finalizzati a:

  • diffondere tra i datori di lavoro e i lavoratori una cultura condivisa circa le tutele che l’ordinamento prevede per garantire la parità dei diritti dei lavoratori disabili;
  • diffondere la conoscenza delle misure di sostegno garantite dall’Inail per la realizzazione degli interventi necessari al reinserimento lavorativo delle persone con disabilità da lavoro.

Reinserimento lavorativo, fondi a disposizione

Le risorse destinate al finanziamento dei progetti di formazione e informazione sono pari a 2.500.000 euro.

I finanziamenti, a fondo perduto, vengono assegnati fino a esaurimento delle risorse finanziarie, secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande.

Il finanziamento complessivo di ciascun progetto non può essere superiore a 120.000 euro.

Reinserimento lavorativo, i soggetti proponenti

I progetti possono essere presentati dai seguenti soggetti proponenti:

  • associazioni dei datori di lavoro e dei lavoratori comparativamente più rappresentative sul piano nazionale, a esclusione delle associazioni e delle federazioni ad esse aderenti;
  • patronati;
  • enti bilaterali;
  • associazioni senza fini di lucro che hanno per oggetto la tutela del lavoro, l’assistenza e la promozione delle attività imprenditoriali, la progettazione e l’erogazione di percorsi formativi e di alternanza, la tutela della disabilità.

Reinserimento lavorativo, le nuove date di apertura e di chiusura

Le nuove date e gli orari di apertura e di chiusura della procedura informatica sono le seguenti:

  • apertura della procedura: 12 maggio 2021, ore 12:00
  • chiusura della procedura: 14 giugno 2021, ore 18:00.

Si rammenta che, per accedere alla procedura di compilazione della domanda, è necessario che il legale rappresentante del soggetto proponente o un suo delegato siano in possesso delle credenziali Spid, Cie o Cns e che ciascun soggetto proponente può presentare un'unica domanda di finanziamento.

Allegati