Prevenzione terrorismo e gravi reati. Trattamento dati dei voli in un Decreto

Pubblicato il


Prevenzione terrorismo e gravi reati. Trattamento dati dei voli in un Decreto

Controlli mirati sui flussi di passeggeri aerei all’interno e all’esterno dell’Unione europea. E’ questo l’obiettivo del nuovo Decreto legislativo n. 53 del 21 maggio 2018, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 120 del 25 maggio 2018.

Il provvedimento è stato predisposto in attuazione della direttiva (UE) 2016/681 sull'uso dei dati del codice di prenotazione (PNR) a fini di prevenzione, accertamento, indagine e azione penale nei confronti dei reati di terrorismo e dei reati gravi e disciplina dell'obbligo per i vettori di comunicare i dati relativi alle persone trasportate in attuazione, a sua volta, della direttiva 2004/82/CE.

Le disposizioni in esso contenute, in particolare, sono volte a disciplinare:

  • il trasferimento a cura dei vettori aerei dei dati del codice di prenotazione dei passeggeri (PNR) dei voli extra-UE e dei voli intra-UE;
  • le modalità del trattamento dei relativi dati, comprese le operazioni di raccolta, uso, conservazione e scambio con gli Stati membri.

L’entrata in vigore del nuovo testo è fissata per il prossimo 9 giugno 2018.

Allegati Anche in
  • eDotto.com – Punto & Lex del 17 marzo 2018 - Dati personali in ambito giudiziario: ok definitivo al nuovo decreto – Pergolari