PNRR: proroga del Superbonus al 2023. Arriva la semplificazione

Pubblicato il


PNRR: proroga del Superbonus al 2023. Arriva la semplificazione

Il Governo intende prorogare il Superbonus del 110% per il risparmio energetico negli edifici al 2023. Intanto arriva la semplificazione dello strumento agevolativo.

Superbonus nel PNRR

Uno dei temi più in voga in questo momento è l’allungamento della possibilità di fruire del Superbonus 110% oltre la data del 2022.

La speranza era tutta incentrata sul testo del PNRR (Piano nazionale di ripresa e resilienza) il cui testo è stato reso noto dal Governo: intenzione dell’esecutivo è di migliorare l’efficienza energetica sia degli edifici pubblici che di quelli privati.

Per questo, si punta ancora allo strumento delle detrazioni fiscali per il settore immobiliare.

Nel PNRR si legge che si intende estendere la misura del Superbonus 110 per cento recentemente introdotta (articolo 119 del Decreto Rilancio) dal 2021 al 2023.

Il fine è di aiutare il settore edilizio, da anni in crisi, e raggiungere gli obiettivi sfidanti di risparmio energetico e di riduzione delle emissioni al 2030.

Il Piano specifica che si arriverà al 30 giugno 2023 per gli interventi effettuati dagli IACP, a condizione almeno il 60 per cento dei lavori siano stati effettuati alla fine del 2022 e al 31 dicembre 2022 per gli interventi effettuati dai condomini, a condizione che almeno il 60 per cento dei lavori sia stato effettuato entro il 30 giugno precedente.

Vengono confermate le caratteristiche tecniche dello strumento, le tipologie di intervento, gli immobili agevolati e la cessione del credito o il pagamento anticipato.

La misura sarà utile a “stimolare le economie locali attraverso la creazione di posti di lavoro nella filiera dell’edilizia e della produzione di beni e servizi per le abitazioni con potenziale impatto sulle categorie deboli colpite dalla pandemia”.

Si pensa che il veicolo con cui dare spazio alla proroga sia la prossima legge di Bilancio.

A favore della proroga della misura in parola si sono espressi anche i commercialisti: questi, però, ritengono che sia necessaria la certezza immediata mentre il rinvio alla legge di bilancio, che arriverebbe solo a dicembre prossimo, avrebbe l’effetto di rallentare, se non di bloccare, i lavori.

Superbonus: semplificazione

Una parte del PNRR è dedicata alle misure semplificative, tra cui rientrano quelle in materia di edilizia e urbanistica e di interventi per la rigenerazione urbana.

Si è osservato che l’attuazione del Superbonus ha incontrato molti ostacoli connessi alla necessità di attestare la conformità edilizia particolarmente complessa per gli edifici risalenti, come segnalato dall’ANCI, dalla rete delle professioni tecniche e dalle associazioni imprenditoriali. L’obiettivo primario, quindi, è di rimuovere gli ostacoli burocratici all’utilizzo del Superbonus.

Per questo sarà emanato un decreto legge entro maggio 2021 contenente utili semplificazioni per un miglior utilizzo dell’incentivo.

Allegati