Patent box. Ufficiale il decreto con la revisione del regime di tassazione agevolata

Pubblicato il

In questo articolo:



Patent box. Ufficiale il decreto con la revisione del regime di tassazione agevolata

Lo scorso 28 dicembre 2017 è stato firmato dal MiSE e dal MEF un nuovo decreto che disciplina il regime opzionale di tassazione agevolata dei redditi derivanti dall’utilizzo di taluni beni immateriali, cosiddetto Patent box.

Il decreto - emanato in attuazione degli impegni assunti in sede Ocse – è stato pubblicato sulla “Gazzetta Ufficiale” n. 30 del 6 febbraio 2018 e va a sostituire il precedente decreto interministeriale del 30 luglio 2015.

Il nuovo provvedimento si compone di 14 articoli, che delineano la revisione del regime di tassazione agevolata che si è resa necessaria alla luce delle modifiche introdotte dalla Legge di stabilità per il 2015 e dal DL n. 50/2017 (Manovra correttiva).

Nonostante le modifiche suggerite a livello europeo, il nuovo decreto MiSE non si uniforma completamente alle indicazioni fornite in tema di marchi.

Novità Patent box

Prima novità evidenziata dal decreto MiSE- MEF è che accedono al regime agevolato del Patent box solo le imprese che dimostrano di svolgere attività di R&S. Un adeguato sistema di rilevazione contabile o extracontabile deve dimostrare il diretto collegamento tra le attività di ricerca e sviluppo, i beni immateriali su cui si richiede l’agevolazione e il relativo reddito agevolabile derivante dagli stessi.

Non si specifica cosa si intenda per attività di R&S, ci si limita a considerare tali le attività di ricerca fondamentale e di ricerca applicata.

Inoltre, il nuovo decreto prevede la detassazione con specifico riferimento a quattro categorie di beni: software, "know how", brevetti e disegni. Vengono esclusi i marchi e allo stesso tempo rinnovata la definizione di know-how.

Ancora, a decorrere dall'esercizio 2017, l'opzione di Patent box deve essere comunicata nella dichiarazione dei redditi di riferimento, mentre fino all'esercizio 2016, l'opzione doveva essere comunicata attraverso una specifica istanza all'Agenzia delle Entrate attraverso il sistema Entratel.

Allegati Anche in
  • eDotto.com – Edicola del 1 dicembre 2017 - Patent Box Dal 2017 esclusi i marchi di impresa – Pichirallo