Obbligo di invio dei corrispettivi telematici, a breve gli esonerati

Pubblicato il



Obbligo di invio dei corrispettivi telematici, a breve gli esonerati

In attesa dell’avvio dell’obbligo di invio dei corrispettivi telematici dal 1° luglio 2019 per commercianti ed esercenti con volume d’affari oltre i 400mila euro (esteso a tutti gli operatori dal primo gennaio 2020), l’Amministrazione finanziaria viene incontro alle richieste delle associazioni di categoria e annuncia che la prossima settimana sarà emesso il decreto attuativo con le categorie esonerate.

Molto probabilmente, suggeriscono le categorie che hanno appena incontrato i tecnici del Mef, l’esonero dall’obbligo di invio dei corrispettivi telematici riguarderà le operazioni che già erano state escluse dalla certificazione fiscale dei corrispettivi (prodotti ceduti soggetti ad accisa o aggio, quelli relativi ad attività marginali o per le quali l’adempimento può risultare poco agevole). Dunque opereranno le stesse esenzioni previste dall'art. 2, dpr 696/96 per l'invio dei corrispettivi.

Le ipotesi più concrete:

  • verranno confermate le esclusioni già previste dal decreto del 1996 per l’obbligo di emissione di scontrini e ricevute;
  • verrà previsto un margine di tolleranza fino all’1% del volume d’affari per chi effettua attività miste rispetto a quella principale.

Esonero per tabaccai, notai, agenzie di viaggio e alcune categorie di ambulanti

L’obbligo di trasmissione telematica, pertanto, non dovrebbe interessare: taxi, Ncc, produttori agricoli, giornalai, chi opera nel settore dei giochi con scommesse e new slot, chi opera nella custodia e amministrazione di titoli ed altri servizi resi da aziende o istituti di credito da società finanziarie o fiduciarie e dalle società di intermediazione mobiliare, fumisti e ciabattini, ombrellai e arrotini in forma itinerante, chi vende panini e bevande agli stadi, alle stazioni, nei cinema e nei teatri.

Allegati Anche in
  • eDotto.com - Edicola del 19 aprile 2019 - Procedura web per invio dei corrispettivi giornalieri - Pichirallo