Manovra 2021 in Aula martedì. Zero Iva su vaccini anti Covid e sugar tax al 2022

Pubblicato il



Manovra 2021 in Aula martedì. Zero Iva su vaccini anti Covid e sugar tax al 2022

Nella serata del 20 dicembre 2020 l’esame della Manovra 2021 ha ricevuto l’approvazione dalla commissione Bilancio della Camera. Il testo arriverà in Aula martedì per l’inizio della discussione generale.

Come avviene usualmente, nel testo sono entrate molte piccole modifiche dell’ultima ora.

Vengono riepilogate le principali novità fiscali.

Iva sul cibo da asporto al 10% - L’Iva sul cibo da asporto passa dal 22 al 10%.

Esenzioni Iva al Terzo settore - Per tale settore è stata bocciata la proposta modificativa: pertanto permangono le esenzioni al pagamento dell’Iva sull’acquisto di beni e servizi.

Iva sui vaccini anti Covid - L’Italia si allinea alle indicazioni Ue e viene eliminata l’Iva sui vaccini anti Covid.

Turismo e spettacolo - Prevista l’esenzione della prima rata Imu 2021 per il settore turismo che si estende al settore dello spettacolo; portato al 30 aprile 2021 il tax credit sugli affitti degli immobili di imprese turistiche ricettive e di agenzie di viaggio e tour operator.

Sugar tax - Nuova proroga per l’entrata in vigore della sugar tax: si partirà dal 1° gennaio 2022.

Kit digitalizzazione - Per le famiglie con un reddito Isee sotto i 20mila euro sarà possibile ottenere per un anno un cellulare in comodato d’uso connesso ad Internet, compreso l'abbonamento a due organi di stampa e l’app Io.

Più risorse per il pacchetto Transizione 4.0 e Nuova Sabatini - Stanziati 23,8 miliardi, suddivisi in cinque anni di effetti finanziari, per i crediti di imposta per beni strumentali 4.0 e tradizionali; ricerca innovazione e design; formazione 4.0. I contributi per beni strumentali della misura Nuova Sabatini (rifinanziata con 370 milioni) potranno essere erogati sempre in un'unica soluzione.

Superbonus 110% - Alla fine della discussione il Superbonus 110% ha incassato una proroga fino al 30 giugno 2022, con la possibilità di agevolare al 110% le spese sostenute fino al 31 dicembre 2022, per coloro che al 30 giugno abbiano pagato almeno il 60% dei Sal previsti (con utilizzo in 4 anni).

Bonus mobili - Il tetto per il bonus per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici passa da 10.000 a 16.000 euro.

Bonus auto - Trovate le risorse per gli incentivi alle auto green: nel 2021 stanziati 420 milioni per il bonus sugli acquisti di nuovi veicoli. Per i primi 6 mesi saranno agevolate anche le auto euro 6 se verranno rottamati veicoli con almeno 10 anni di vita.

Credito d’imposta anti-perdite sui Pir - Istituito un credito d’imposta fino al 20% delle somme investite nei Pir-Pmi in caso di perdite e minusvalenze, utilizzabile in 10 anni. I beneficiari sono persone fisiche residenti in Italia che mantengano l’investimento per almeno 5 anni.

Imu e Tari a pensionati all’estero - I pensionati residenti all’estero otterranno un doppio sconto sugli immobili di proprietà o concessi in comodato d’uso in Italia: riduzione del 50% per l’Imu e di due terzi per la tassa rifiuti e Tari.

 

Allegati