Lettere di compliance per irregolarità Lipe

Pubblicato il


Lettere di compliance per irregolarità Lipe

Mette in atto la compliance l’Agenzia delle Entrate, avvertendo i soggetti passivi Iva che saranno destinatari di un avviso avente ad oggetto la mancata presentazione delle comunicazioni delle liquidazioni periodiche IVA (Lipe).

Il provvedimento prot. 257775 del 7 ottobre 2021 detta le modalità con le quali al contribuente si comunicano le informazioni derivanti dal confronto tra le fatture elettroniche emesse dal contribuente, i corrispettivi memorizzati e trasmessi telematicamente o le comunicazioni delle operazioni transfrontaliere inviate dal contribuente stesso e le Comunicazioni liquidazioni periodiche IVA.

In particolare, in questo caso, gli interessati sono coloro per i quali non è pervenuta la Comunicazione liquidazioni periodiche IVA per il trimestre di riferimento, sebbene risultino aver emesso fatture nello stesso periodo o memorizzato e trasmesso corrispettivi o comunicato transazioni con l’estero.

La comunicazione, dunque, consente al contribuente di porre rimedio all’errore o alla mancanza, procedendo attraverso il ravvedimento operoso che prevede una riduzione delle sanzioni applicabili.

Ma il contribuente, qualora avesse ravvisato inesattezze nella comunicazione ricevuta, potrà fornire chiarimenti e documentazione a giustificazione della sua posizione.

Nella comunicazione, consultabile anche all’interno del portale “Fatture e Corrispettivi”, nella sezione “Consultazione”, area “Fatture elettroniche e altri dati IVA”, vengono resi noti, tra gli altri:

  • il numero dei documenti trasmessi e ricevuti dal contribuente per il trimestre di riferimento;
  • i dati di dettaglio dei documenti emessi e ricevuti;
  • i dati relativi al flusso di trasmissione.