Consulenti del lavoro Chiarimenti sul Bonus occupazione Sud

Pubblicato il



Consulenti del lavoro Chiarimenti sul Bonus occupazione Sud

Dopo le prime istruzioni operative (circolare n. 41/2017) e i moduli telematici per beneficiare del bonus occupazionale Sud forniti dall'Inps, con circolare n. 3 del 16 marzo 2017 la Fondazione Studi del Consulenti del Lavoro ha illustrato la normativa di riferimento e i vari passaggi utili per avere accesso all'incentivo.

Incentivo occupazionale Sud

Il “bonus occupazionale Sud” è stato introdotto dalla legge di bilancio 2017 (L. 232/2016) per le assunzioni effettuate – dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2017 – a tempo indeterminato, anche in apprendistato, dai datori di lavoro privati.

L'incentivo riguarda specificatamente l'assunzione a tempo indeterminato di lavoratori disoccupati nelle sedi di lavoro di datori privati ubicate nei territori del Mezzogiorno d'Italia.

Le risorse disponibili ammontano a 530.000.000 di euro di cui: 500 milioni di euro destinate alle Regioni “meno sviluppate” (Basilicata, Calabria, Puglia, Sicilia) e 30 milioni alle Regioni “in transizione” (Abruzzo, Molise, Sardegna).

Istruzioni operative della Fondazione Studi consulenti del lavoro

Nella circolare n. 3/2017, la Fondazione Studi si sofferma sugli aspetti operativi della normativa sottolineando quanto segue:

i soggetti interessati sono i datori di lavoro privati che assumono lavoratori in possesso di uno dei seguenti requisiti:

  • giovani di età riconpresa tra 16 e 24 anni (24 anni e 364 giorni);
  • lavoratori con almeno 25 anni di età, privi di impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi, ai sensi del decreto del Lavoro del 20.03.2013.

Le tipologie contrattuali incentivate sono:

- contratto a tempo indeterminato, anche a scopo di somministrazione

- contratto di apprendistato professionalizzante e di mestiere

- contratto a tempo indeterminato a tempo parziale

- trasformazione a tempo indeterminato di un rapporto a tempo determinato

- socio lavoratore di cooperativa, se assunto con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato.

La misura massima dell'incentivo è di 8.060 euro anni per lavoratore assunto, riproporzionato all'effettivo orario di lavoro in caso di part-time.

La modalità di fruizione dell'incentivo è per conguaglio nelle denunce contributive trasmesse dalle aziende all'Inps, e dovrà essere necessariamente fruito, a pena di decadenza, entro il 28 febbraio 2019.

Le istanze relative alle assunzioni effettuate tra il 1° gennaio e il 14 marzo 2017 dovranno essere inviate entro il 30 marzo 2017, utilizzando i moduli di comunicazione online per la fruizione dell'incentivo resi disponibili dall'Inps (“Occupazioni giovani” e “occupazione Sud”).

Allegati Anche in
  • eDotto.com – Edicola 2 marzo 2017 - Incentivo occupazione SUD Istruzioni – Schiavone