Commercialisti, elezioni del Consiglio Nazionale ad aprile

Pubblicato il



Commercialisti, elezioni del Consiglio Nazionale ad aprile

Slittano di un mese anche le elezioni per il rinnovo del Consiglio nazionale dei commercialisti, dopo la proroga dal 20 e 21 gennaio al 21 e 22 febbraio di quelle previste per il rinnovo degli Ordini territoriali.

Lo ha stabilito la Ministra per la Giustizia, Prof. Marta Cartabia, con D.M. 20 gennaio 2022, che ha fissato la nuova data delle elezioni al 29 aprile 2022, in luogo del 29 marzo 2022.

Lo si apprende dall’informativa n. 11 del Cndcec del 21 gennaio 2022.

La decisione di un rinvio del voto per il rinnovo del Cndcec, che risponde a logiche di opportunità, era attesa dopo la scelta presa con informativa n. 6/2022 di differire la data per le elezioni degli Ordini locali, che si dovrebbero svolgere il 21 e il 22 febbraio in modalità solo telematica.

Secondo quanto sostenuto dal sottosegretario alla Giustizia, Francesco Paolo Sisto, “Il ministero ha preso questa decisione, anche su sollecitazione dei commissari, per questioni di simmetria temporale con lo spostamento del voto dei territoriali deciso dal Tar; un rinvio che ha lo scopo di garantire anche il voto per il nazionale; una decisione che dimostra il costante interesse del ministero a tutela delle professioni”.

Con il posticipo di un mese, la presentazione delle liste per il nazionale – da effettuare almeno 60 giorni prima del voto - sarà successiva alle elezioni locali.

Intanto, è terminato il periodo utile entro cui gli Ordini locali dovevano comunicare agli iscritti, via Pec o con gli altri mezzi indicati dall’articolo 18, comma 2, del Dlgs 139/2005, le nuove modalità di voto e le nuove date delle elezioni. Il riferimento alle “nuove modalità di voto” interessa i 58 Ordini locali che hanno deliberato per il voto in presenza e che, con l’informativa 6/2022 del Cndcec, sono stati caldamente invitati a revocare in autotutela la decisione assunta e a deliberare per il voto a distanza.

Allegati