Ammortizzatori sociali. Aggiornati i massimali dell'indennità di disoccupazione NASpI

Pubblicato il



Ammortizzatori sociali. Aggiornati i massimali dell'indennità di disoccupazione NASpI

Sale di 6,64 euro, per l’anno 2020, l’importo massimo mensile dell’indennità di disoccupazione NASpI. L’importo, infatti, passa da 1.328,76 euro a 1.335,40 euro, mentre la retribuzione da prendere a riferimento per il calcolo della prestazione in argomento è pari, per l’anno 2020, a 1.227,55 euro (lo scorso anno era pari a 1.221,44 euro). Per quanto riguarda, invece, i trattamenti di integrazione salariale – riformati dal D.Lgs. n. 148/2015 – gli importi massimi si differenziano a seconda che la retribuzione sia inferiore o superiore a 2.148,74 euro:

  • nel primo caso, l’importo netto è di 998,18 euro;
  • nel secondo caso, l’importo sale a 1.199,72 euro.

Detti importi massimi devono essere incrementati nella misura ulteriore del 20% per i trattamenti di integrazione salariale concessi in favore delle imprese del settore edile e lapideo per intemperie stagionali.

A darne notizia è l’INPS con la circolare n. 20 del 10 febbraio 2020, che fornisce anche gli importi massimi del fondo credito, fondo credito cooperativo, trattamenti speciali di disoccupazione per l’edilizia, indennità di disoccupazione agricola, assegno per attività socialmente utili e DIS-COLL.

Ammortizzatori sociali, come avviene la rivalutazione annua?

L’art. 3, co. 5 del D.Lgs. n. 148/2015 prevede che, con effetto dal 1° gennaio di ciascun anno, a decorrere dall’anno 2016, i “tetti” dei trattamenti di integrazione salariale, nonché la retribuzione mensile di riferimento, comprensiva dei ratei di mensilità aggiuntive, da prendere a riferimento quale soglia per l’applicazione del massimale più alto, siano aumentati nella misura del 100% dell’aumento derivante dalla variazione annuale dell’indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie degli operai e degli impiegati (FOI).

Fondo credito, importi 2020

Partendo dall’assegno ordinario per il Fondo del credito, i massimali sono così fissati:

  • 1.186,29 euro, per retribuzioni inferiori a 2.184,24 euro;
  • 1.367,35 euro, per retribuzioni comprese tra 2.184,24 euro e 3.452,74 euro;
  • 1.727,41 euro, per retribuzioni superiori a 3.452,74 euro.

Disoccupazione agricola, importi 2020

Con riferimento alla disoccupazione ordinaria agricola con requisiti normali, da liquidare nel 2020 con riferimento ai periodi di attività svolti nel corso dell’anno 2019, trovano applicazione i seguenti importi massimi:

  • 1.193,75 euro (per ciò che riguarda il massimale più alto);
  • 993,21 euro (per quel che concerne il massimale più basso).

Assegno per attività socialmente utili, importo 2020

Con riferimento ai lavoratori che svolgono attività socialmente utili, l’importo mensile dell’assegno, per l’anno 2020, è pari a 595,93 euro.

DIS-COLL, importi 2020

Infine, per quanto concerne la DIS-COLL, la retribuzione da prendere a riferimento per il calcolo della prestazione è pari a 1.227,55 euro per il 2020.

L’importo massimo mensile di detta indennità non può in ogni caso superare 1.3335,40 euro.

Allegati Anche in
  • edotto.com – Edicola del 18 dicembre 2019 - Riduzione NASpI e DIS-COLL, modalità di gestione del ricorso – Bonaddio