Aliquota contributiva 2015 per i pescatori autonomi

Pubblicato il


I lavoratori autonomi che svolgono l'attività di pesca, anche quando non siano associati in cooperativa, sono soggetti alla Legge n. 250/1958, e sono tenuti a versare all'INPS un contributo mensile, soggetto ad adeguamento annuale, commisurato alla misura del salario convenzionale per i pescatori della piccola pesca marittima e delle acque interne associati in cooperativa.

Con la circolare n. 55 del 10 marzo 2015, l’Istituto ha reso noto che per il corrente anno la variazione dell’indice dei prezzi al consumo è stata accertata dall’ISTAT nella misura dello 0,2%, per cui la misura del salario giornaliero convenzionale per i pescatori soggetti alla citata legge, risulta essere il seguente:

- misura giornaliera: € 26,49;

- misura mensile (25gg): € 662,00.

Su tale retribuzione mensile devono essere calcolati, per il 2015, i contributi dovuti dai pescatori “autonomi”.

Aliquota contributiva dovuta al FPLD

Continua la circolare evidenziando che a decorrere dal 1° gennaio 2014 e per l’anno 2015 nei confronti dei pescatori l’aliquota contributiva resta ferma nella misura del 14,90% e il contributo mensile per l'anno 2015 - risultante dall'applicazione dell'aliquota contributiva alla retribuzione convenzionale - è pari a Euro 98,64.

Altre questioni

L’INPS si sofferma, inoltre, su:

- sgravio contributivo ex art. 2, comma 2, della legge 22 dicembre 2008, n. 203;

- riscossione del contributo di maternità;

per concludere che nulla è innovato in materia di versamento del contributo che deve essere effettuato in rate mensili aventi scadenza il giorno 16 di ogni mese.
Allegati Anche in
  • ItaliaOggi, p. 33 - Sgravi Inps ai pescatori - Comegna