Rivalutate le pensioni 2014

Pubblicato il


Oggetto della circolare Inps n. 7, del 17 gennaio 2014, è la “Rivalutazione delle pensioni per l'anno 2014”. Il decreto del 20 novembre 2013 del Ministero dell'economia ha fissato nella misura dell'1,2 per cento l'aumento di perequazione automatica da attribuire alle pensioni per l'anno 2014. Confermato nella misura del 3 per cento l'aumento definitivo di perequazione automatica per l'anno 2013.

L'Istituto precisa che, per effettuare le operazioni in tempo utile per il pagamento della mensilità di gennaio 2014, è stata applicata in via provvisoria la rivalutazione delle pensioni sulla base dei valori contenuti nel disegno di legge n. 1120 del 2013, in attesa che fosse approvata definitivamente la legge di stabilità (n.147/2013).

Pertanto, per le pensioni che hanno un importo compreso tra le 3 e 4 volte il trattamento minimo e quelle di importo superiore a 6 volte il trattamento minimo si procederà ad un ricalcolo per adeguare l'ammontare a quanto stabilito dalla legge di stabilità.

L'importo del trattamento minimo a gennaio 2014 è pari a euro 501,38. Riconosciuto l'adeguamento all'inflazione anche alle pensioni e agli assegni a favore di mutilati, invalidi civili, ciechi e sordomuti.
Allegati Links