Enasarco, al via le prestazioni assistenziali integrative

Pubblicato il



Enasarco, al via le prestazioni assistenziali integrative

La Fondazione Enasarco ha pubblicato sul proprio sito istituzionale il Programma delle prestazioni assistenziali integrative per l’anno 2022, in applicazione del principio di flessibilità di cui al D.Lgs 91/2011 che, nell’ambito dello stanziamento economico complessivo approvato per le prestazioni di assistenza, consente che eventuali risparmi possano essere utilizzati dagli Enti previdenziali per il riconoscimento di altre prestazioni per le quali sia stato raggiunto il budget annuale stanziato.

L’Enasarco

L’Enasarco garantisce la previdenza obbligatoria e l’assistenza dei professionisti dell’intermediazione commerciale e finanziaria con contratto di agenzia o rappresentanza attraverso un’ampia offerta di welfare, integrativa di quanto erogato dall’Inps, di cui si illustrano le principali prestazioni.

Contributo nascita e adozioni

Per ogni figlio nato o adottato dal 1° gennaio 2022 al 31 dicembre 2022, la Fondazione eroga un contributo di 750,00 euro, al lordo delle ritenute di legge ove applicabili. Nel caso in cui entrambi i genitori siano iscritti alla Fondazione, è erogata una sola prestazione.

Per ottenere il contributo, gli interessati devono presentare domanda sul sito istituzionale e possedere i seguenti requisiti:

  • essere un iscritto in attività, ovvero essere titolare di almeno un rapporto di agenzia;
  • essere in possesso di una anzianità contributiva di almeno 4 trimestri coperti esclusivamente da contributi obbligatori non inferiori al minimale, anche non consecutivi, negli ultimi due anni;
  • essere titolare di un reddito ISEE non superiore a euro 31.898,91;
  • per le adozioni, essere in possesso della sentenza definitiva di adozione.

Le domande presentate con reddito superiore al valore di cui sopra, o prive della documentazione comprovante il requisito reddituale, possono beneficiare di eventuali contribuzioni residuali in caso di avanzo di budget.

Contributo per maternità

La Fondazione eroga alle iscritte un contributo di 2.500,00 euro, al lordo delle ritenute di legge ove applicabili, a seguito di domanda presentata sul sito web.

Per ottenere la prestazione, le interessate devono possedere i seguenti requisiti:

  • essere iscritte e in attività, ovvero titolari di almeno un rapporto di agenzia;
  • essere in possesso di un’anzianità contributiva di almeno quattro trimestri coperti esclusivamente da contributi obbligatori non inferiori al minimale, anche non consecutivi. negli ultimi due anni;
  • essere titolari di un reddito lordo per l’anno 2020 non superiore ad euro 40.000,00.

Il contributo può essere richiesto dal novantunesimo giorno di gestazione ed è riconosciuto anche in caso di interruzione di gravidanza a decorrere dal novantunesimo giorno di gestazione.

Anche in questo caso, le domande presentate con reddito superiore al valore di cui sopra o prive, per opzione, di idonea documentazione comprovante il requisito reddituale potranno beneficiare di eventuali contribuzioni residuali in caso di avanzo di budget.

Termini di presentazione delle domande

Dallo scorso 11 aprile possono essere presentate le domande per le seguenti prestazioni:

  • Contributo infortunio, malattia e ricovero;
  • Contributo nascita o adozione;
  • Contributo per maternità;
  • Contributo per erogazioni straordinarie;
  • Contributo per spese funerarie;
  • Premi studio per conseguimento obiettivo scolastico ed accademico;
  • Premi per tesi di laurea in materia di contratto di agenzia e previdenza integrativa.
  • Contributo per assistenza personale permanente;
  • Contributo assistenza a figli disabili;
  • Contributo per erogazioni straordinarie over 75 anni.
  • Contributo Progetto Salute Donna

Dal 1° luglio 2022 al 31 luglio 2022 possono essere presentate le domande per il contributo per soggiorno in casa di riposo per il primo semestre 2022.

Dal 1° settembre 2022 al 31 dicembre 2022 possono essere presentate le domande per:

  • il contributo per asili nido;
  • il contributo per bonus scolastico.

Dal 1° gennaio 2023 al 31 gennaio 2023 possono, infine, essere presentate le domande per il contributo per soggiorno in casa di riposo per il secondo semestre 2022.

Allegati