Albo unico, primo vademecum

Pubblicato il


Il primo vademecum operativo approvato dopo la prima seduta del Consiglio nazionale dell’Albo unico conferma la necessità nel caso di fusione tra i due enti di comunicare all’Anagrafe tributaria una variazione dei dati attraverso la compilazione dei modelli:

- AA5/5, per gli enti che praticano attività esclusivamente istituzionali;

- AA7/9, per quelli che svolgono anche attività commerciale.

Anche in merito ai dipendenti i consigli locali dovranno assolvere alle tipiche comunicazioni conseguenti una fusione agli enti previdenziali ed ai centri per l’impiego. 

Allegati Anche in
  • ItaliaOggi, p. 31 – Dai candidati liste con cinque nominativi – Ventura
  • ItaliaOggi, p. 31 – L’albo unico tenta l’accelerazione – Bongi